03/01/2020 18:30:00

La stagione teatrale a Marsala, a gennaio "Barbablù" e la "Shoah il valore della memoria"

La Stagione Teatrale promossa dall'Amministrazione comunale di Marsala propone per il mese di Gennaio due interessanti spettacoli, entrambi in programma al Teatro “Sollima”.

Il primo appuntamento è per il 17, con BARBABLÙ. Interpretato da Mario Incudine, per la regia di Moni Ovadia, è una favola antica, un racconto marcatamente noir immerso fra castelli incantati e chiavette magiche, amori infiniti e amori tragicamente distrutti. In un posto senza spazio, in un tempo che non c’è, Barbablù si apre e si confida - in un intenso monologo - nella sua essenza di uomo, di bambino ferito, di amante frustrato, di figlio non amato. Il sipario si alza alle ore 21. Prenotazioni online sul circuito www.ticketone.it

Il 27 Gennaio, nella ricorrenza internazionale della “Giornata della Memoria”, Massimo Graffeo è regista e interprete - assieme a Andrea Badalucco, Cinzia Bochicchio, Azzurra Giardiello, Marilena Li Mandri, Federica Piazza e Tommaso Rallo - dello spettacolo SHOAH...IL VALORE DELLA MEMORIA. Su musiche curate da Roberto Pellegrino, le letture tratte da "Figli in mutande. Per una memoria degli olocausti" di Francesco Mercadante; "Se questo è un uomo" di Primo Levi. Ma anche le testimonianze di sopravvissuti ai campi di sterminio di Auschwitz-Birkenau: Sami Modiano, Liliana Segre, Pietro Terracina, Elie Wiesel. E poi, passi tratti dai racconti sui bambini di Terezin, sugli esperimenti effettuati nei lager dal dr. Josef Mengele (chiamato “l’angelo della morte” o “lo zio”) sui “bambini-cavie”.

Il regista Graffeo: “Perche questo è stato! Ricordare serve per comprendere. Comprendere non serve per scusare. Serve per capire. E non ripetere gli orrori del passato. Neanche in altre forme o in altri modi”. Due le rappresentazioni al “Sollima”, entrambe con ingresso libero: la mattina per le scuole; in serata, alle ore 21, per il pubblico adulto.