15/01/2020 10:35:00

La tragedia di Mazara. La tv in corto, il fumo, la fuga. Così sono morti padre e figlio

 Sono morti nel tentativo di scappare di casa, mentre il fumo tossico aveva invaso l'abitazione.


Emergono ulteriori particolari sulla tragedia che questa notte si è consumata a Mazara del Vallo, dove in una casa di via Napoli, in contrada Bocca, sono morte due persone, un uomo di 72 anni Vincenzo Monaco e il figlio di 44 anni Livio. Ricoverata per intossicazione una donna, madre e moglie delle due vittime.


Un corto circuito al televisore del soggiorno è stato fatale. Le vittime hanno inalato i fumi tossici e sono morti, si presume, nel tentativo di scappare da casa. I due corpi, infatti, sono stati trovati in corridoio. La donna è riuscita a scappare ed è stata soccorsa fuori casa, adesso si trova ricoverata all'ospedale Abele Ajello di Mazara del Vallo.


Un fatale incidente, quindi, con il televisore andato in fiamme, i fumi tossici sprigionati che hanno comportato l'inalazione di monossido di carbonio in grossa quantità per le due vittime. Questo emerge dai primi accertamenti. Continuano, ovviamente, le indagini dei Carabinieri supportati dai tecnici e dai Vigili del Fuoco che ieri in tarda serata sono intervenuti nella casa in cui si è consumata la tragedia.



  • Tp24 Tv
  • RMC101
  • Podcast
  • Inchieste