19/01/2020 00:24:00

Sicilia, giovedì un convegno sulla normativa delle concessioni demaniali marittime

 Scadono il prossimo 31 dicembre 2020 le concessioni demaniali marittime per finalità turistico-ricreative. Sul tema e sulle successive attività rispetto al riordino normativo in materia di concessioni demaniali marittime, CNA Sicilia e CNA Sicilia Balneari hanno organizzato un convegno-dibattito che si terrà giovedì 23 gennaio 2020, alle ore 10.30, al San Paolo Palace Hotel di Palermo. Interverranno, tra gli altri: l’Assessore regionale Territorio e Ambiente, Toto Cordaro; l’onorevole Giusy Savarino, relatrice del testo di legge approvato all’Ars per l’estensione quindicennale delle concessioni demaniali marittime in Sicilia; Cristiano Tomei, coordinatore nazionale CNA Balneari.

“E’ necessario continuare nel percorso tracciato, ovvero l’emanazione del decreto per portare definitivamente al 2033 le concessioni degli stabilimenti balneari siciliani favorendo oltre 500 milioni di investimenti privati stimati nel prossimo decennio”, dicono dalla CNA Sicilia settore balneatori.

“Il rinnovo della concessione demaniale marittima è importantissimo per tante attività economiche del territorio- dicono dalla CNA Trapani, che parteciperà al convegno del 23 gennaio. Lidi, ma anche ristoranti, pizzerie e attività simili rischiano di chiudere, o comunque, di non poter programmare investimenti e ammodernamenti delle loro attività, se non viene loro rinnovata la concessione, con un eventuale notevole impatto negativo sull’occupazione e sull’economia del territorio. Per questo è importante che gli imprenditori del settore non perdano questo importante incontro”.

E, proprio per l’importanza dell’iniziativa, CNA Trapani si è resa disponibile a coordinare le trasferte dal trapanese per partecipare all’incontro.