21/06/2020 02:00:00

Marsala, il giudice del lavoro condanna il Comune 

 Il giudice del lavoro di Marsala, Andrea Marangoni, ha accolto il ricorso di un dipendente del Comune.

I fatti risalgono al novembre 2010, quando l'impiegato ha stipulato un contratto di lavoro, trasformandolo da tempo pieno a tempo parziale, e stabilendo, d'accordo con l'amministrazione, i nuovi orari e le giornate in cui l’attività doveva essere svolta.

In seguito il Comune ha modicato gli orari e le giornate di lavoro senza chiedere all'impiegato, che ha diffidato il Comune a ripristinare quanto precedentemente concordato. L'amministrazione ha dato risposta negativa e a quel punto il lavoratore si è rivolto al giudice del lavoro che ha accolto il ricorso, annullando il provvedimento del Comune e stabilendo il ripristino del vecchio orario concordato ed inoltre ha anche imposto il pagamento delle spese processuali e legali per 3400 euro.