15/09/2020 11:09:00

Faida per la droga tra la Sicilia e il Belgio. Sette arresti

Nell'operazione congiunta di questa notte delle squadre mobili di Agrigento e Palermo, e del Servizio centrale operativo della Polizia, sono finite in carcere sette persone. Quattro in Sicilia e tre all’estero: Antonino Bellavia, classe ’72, Calogero Bellavia dell’89, Calogero Ferraro classe ’78, Carmelo Nicotra dell’82, Gerlando Russotto classe ’89, Carmelo Vardaro del ’76, Vincenzo Vitello classe ’56.

Sono cinque i morti ammazzati e altrettanti gli agguati falliti nella faida scoppiata per il traffico di droga tra la Sicilia e il Belgio.

I reati contestati agli arrestati sono traffico internazionale di droga, tentato duplice omicidio, estorsione, detenzione di armi. L'indagine è curata dal procuratore aggiunto Paolo Guido e dei sostituti Claudio Camilleri, Gianluca De Leo, Calogero Ferrara e Alessia Sinatra.

La Direzione distrettuale antimafia di Palermo, guidata dal procuratore Francesco Lo Voi, tramite Eurojust, per la prima volta ha dato vita a un Joint Investigation Team con la polizia federale di Liegi.

Gli agguati e gli omicidi tra Favara e Liegi -  Carmelo Nicotra, 35 anni, viene raggiunto da una piccoli di colpi di Kalashnikov ma scampa miracolosamente alla morte.  Nicotra fa il panettiere, ma va spesso in Belgio. Secondo gli investigatori, appartiene al clan Di Stefano, noto con il soprannome “Furia”. L'obiettivo vero dei killer è Maurizio Distefano, 41 anni, che riesce a mettersi in salvo.  L’8 marzo 2018 a Favara viene assassinato Emanuele Ferraro.  Il 3 maggio 2017 a Sclessin, sobborgo di Liegi, viene assassinato Baldassare Sorce, 51 anni, nato a Favara, titolare della pizzeria “Il grande fratello”.

Il 14 settembre 2016  a Liegi viene ucciso Mario Jakelich, 28 anni, di Porto Empedocle. Assieme alla vittima c’è ancora Maurizio Distefano, 41 anni, di Favara. È in fin di vita, ma se la caverà. II 26 ottobre 2016 Carmelo Ciffa, 42 anni, ucciso a Favara, era originario di Porto Empedocle. 

A Gennaio 2015 ha avuto inizio la guerra tra i clan. Viene assassinato Carmelo Bellavia, soprannominato “Melo carnazza“. I due clan continuano a smerciare cocaina e marijuana in Belgio e in Sicilia.



https://www.tp24.it/immagini_banner/1600803520-audi-set.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1600072035-amministrative-2020-consigliere.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1600693129-amministrative-2020-consigliere.jpg