18/10/2020 06:00:00

Coronavirus, sono 5 i nuovi positivi nel trapanese. Aumentano ancora in Sicilia (548)

19:25 - Nuovo record di casi Covid in Italia in un solo giorno. Sono 11.705 i nuovi contagi nelle ultime 24 ore secondo il bollettino del Ministero della Salute. Rispetto a ieri, quando si era sfiorata quota 11 mila (10.925), sono 780 in più. I decessi sono stati 69, in aumento rispetto ai 47 di ieri. I tamponi sono stati 146 mila, in calo di circa 20 mila rispetto a ieri.

In Lombardia quasi 3000 casi, ricoveri sopra quota 1000 - Sono ancora in crescita tutti i dati della pandemia in Lombardia: i nuovi casi sono 2975 con 30.981 tamponi per una percentuale pari al 9,6%., mentre ieri c'erano stati 2.664 nuovi positivi con 29.053 tamponi (9.1%). Salgono i ricoveri in terapia intensiva (+14, 110 in totale) e con altri 122 posti letto occupati i ricoveri nei reparti non di terapia intensiva superano quota mille e salgono a 1.065.

I decessi sono 21 (ieri 13) per un totale di 17.078 persone morte in regione dall'inizio della pandemia. Continuano a salire i casi a Milano, dove si registrano 1.463 nuovi positivi e sono sempre in crescita anche i dati delle province di Varese (354), Monza e Brianza (353) e Pavia (132).

18:45 - Diminuiscono i nuovi positivi giornalieri al Coronavirus in provincia di Trapani. Sono 5 quelli registrati oggi. Ieri invece erano 65. La Sicilia conta oggi 548 nuovi positivi. Di questi 23 sono i pazienti totali ricoverati.

Il dato dei ricoveri comprende anche le terapie intensive che, nello specifico, vedono un incremento di 9 pazienti in più. Oggi il dato dei guariti è pari a 36. Tre le persone decedute. I tamponi effettuati in tutta l'Isola sono 6390.

Vediamo come sono ripartiti nelle 9 province i 548 positivi: 18 ad Agrigento, 16 a Caltanissetta, 199 a Catania, 8 a Enna, 23 a Messina, 214 Palermo, 38 Ragusa, 27 Siracusa, 5 Trapani.

06:00 - Aumentano ancora i nuovi positivi giornalieri in provincia di Trapani. Sono 65 quelli registrati, 14 in più rispetto a venerdì. In totale la Sicilia registra 475 nuovi contagi Covid, 11 ricoveri in più, 126 guariti e due decessi. 

Ecco come il "Paolo Borsellino" di Marsala diventa "Covid Hospital" - Il nosocomio marsalese è stato trasformato in Covid Hospital, anche se ufficialmente è una trasformazione parziale. Da martedì, al massimo mercoledì della prossima settimana, i reparti che accoglieranno pazienti non covid rimarranno: Ostetricia e Ginecologia, Pediatria e Dialisi. Secondo fonti di Tp24, tutti i pazienti ricoverati dovranno essere dimessi entro il 19 di ottobre. Nessun ricovero potrà essere accettato, tranne che nei soli reparti di Ostetricia e Ginecologia e Pediatria.  Il quarto piano sarà tutto dedicato al reparto Covid, stessa cosa per la Rianimazione che potrà utilizzare in questa prima fase, 6 posti letto. Delle 5 sale operatorie, 2 saranno adibite al Covid e tre resteranno per i pazienti no covid. Il Pronto Soccorso avrà due percorsi, uno Covid e uno "pulito", stessa cosa per le Tac, una esterna per Covid e una interna. Sono sospese le prestazioni ambulatoriali e i ricoveri in day hospital e le attività del CUP dell'ospedale. Le uniche prestazioni ambulatoriali che continuerano a essere garantite sono quelle che riguardano le Malattie Infettive, la Medicina Trasfusionale, quelle dei pazienti oncologici e con patologia della coagulazione.  Gli interventi ordinari verranno effettuati tra Trapani e Castelvetrano.L'ambulatorio di Diabetologia sarà trasferito presso il Distretto Sanitario di Piazza Francesco Pizzo.

A Mazara sette nuovi positivi - "Escalation di tamponi risultati positivi al Coronavirus a Mazara del Vallo. Altre sette persone sono già state sottoposte a quarantena e stanno bene. Considerato i 5 guariti oggi, attualmente si contano 30 contagiati". Lo ha comunicato il primo cittadino di Mazara del Vallo Salvatore Quinci. 

Trapani, detenuto rinchiuso nel carcere positivo al covid  - ll Covid entra nelle carceri. Un detenuto del Pietro Cerulli di Trapani è risultato positivo al Coronavirus dopo aver eseguito il test. Un caso che ha creato allarme e preoccupazione non so lo tra gli altri reclusi ma anche tra gli agenti di polizia penitenziaria in servizio nella casa di reclusione trapanese. Tredici di loro sono stati posti che avevano avuto contatti con il detenuto positivo al Covid 19 hanno eseguito i tamponi che hanno dato esito negativo. Il recluso ora è in isolamento. Nelle carceri di Trapani è stato applicato il protocollo sanitario e la situazione sarebbe sotto controllo.

I numeri del Coronavirus in Sicilia - Sono 475 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore in Sicilia, oltre cento meno di venerdì. Si registrano due vittime, entrambe a Palermo. Tredici i nuovi ricoveri in più in ospedale, 8 ordinari e 5 in terapia intensiva. I tamponi effettuati sono 5739 contro gli oltre 7700 di ieri. Il totale degli attuali positivi sale a 6281: 479 sono i ricoverati con sintomi, 61 in terapia intensiva, 5.741 in isolamento domiciliare. I casi totali sono 11.744, 362 i deceduti (+2), 5.101 i dimessi guariti.Il dato dei ricoveri comprende anche le terapie intensive che, nello specifico, sono tre pazienti in più.
Anche oggi è particolarmente incoraggiante il dato dei guariti: 126. Due le persone decedute. Sono statai effettuati 5739 tamponi.
Questo il report dei contagi nelle province: 24 Agrigento, 18 Caltanissetta, 151 Catania, 12 Enna, 14 Messina, 130 Palermo, 39 Ragusa, 22 Siracusa, 65 Trapani. I numero totale degli attuali positivi sale a 6281: 479 sono i ricoverati con sintomi, 61 in terapia intensiva, 5.741 in isolamento domiciliare. I casi totali sono 11.744, 362 i deceduti (+2), 5.101 i dimessi guariti.

Ancora in aumento i casi di Covid in Italia: sono 10.925 i nuovi contagi nelle ultime 24 ore secondo il bollettino del Ministero della Salute. Rispetto a ieri, quando si era superata quota diecimila (10.010), sono 915 in più. I decessi sono stati 47, in calo rispetto ai 55 di ieri. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 165.837 tamponi, nuovo record da inizio pandemia. L'incidenza con il numero di positivi (oggi 10.925 in più) è del 6,6%. In aumento le terapie intensive (+67), che ora sono in totale 705. I ricoveri sono 6.617 (+439), mentre i malati in isolamento domiciliare sono 109.613 (+9.117). Gli attualmente positivi sono 116.935 (+9.623). I decessi hanno raggiunto la cifra di 36.474 (+47). I guariti sono 249.127 (+1.255).

CAMPANIA, nuovo aumento, 1.410 - Nuovo balzo in avanti per i positivi in Campania: 1.410 (1.343 asintomatici, 67 sintomatici) rispetto ai 1.261 precedenti, su 14.704 tamponi. Non si registrano decessi e i guariti del giorno sono 74. Sono i dati del bollettino di oggi dell'Unità di Crisi Regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19. Il totale dei positivi è di 24.443 unità mentre il totale dei tamponi è di 751.931. I posti letto di terapia intensiva occupati sono 75 su 110 complessivi, i posti letto di degenza occupati sono 817 su 840 complessivi

LOMBARDIA, in crescita contagi e intensive - Sono 2.664 i nuovi positivi in Lombardia con 29.053 tamponi effettuati, per una percentuale pari al 9,1%, in crescita rispetto a ieri (7,9%), quando c'erano stati 2.419 contagiati con 1.500 tamponi in più. Sono 13 i decessi per un totale di 17.057 morti in regione dall'inizio della pandemia. Crescono sia i ricoveri in terapia intensiva (+25, 96), sia quelli negli altri reparti (+109, 943). Milano è sempre la provincia più colpita con oltre metà dei casi (1.388, di cui 634 a Milano città), ma sono in forte crescita anche Monza e Brianza (286), Varese (218) e Como (171), tre province che avevano avuto pochissimi casi nella prima ondata.

 Il governo lavora sulle nuove misure di contrasto all'emergenza covid, dopo l'aumento dei contagi. Serrato confronto con le Regioni, il ministro Speranza assicura: le decisioni saranno prese insieme. Secondo indiscrezioni, non chiuderanno negozi di parrucchiere e centri estetici. Una valutazione è invece in corso sullo stop alle palestre e alle piscine e più in generale sugli sport di contatto dilettantistici. Sul tavolo anche scuola, trasporti e apertura dei locali. Palazzo Chigi cerca di fermare le anticipazioni e dice "no a ipotesi non corrispondenti a verità", rimandando tutto alle comunicazioni ufficiali di Conte, attese per domani. Le indicazioni emerse nel corso della riunione del Comitato tecnico scientifico che potrebbero essere adottate dal governo per frenare l'ondata di contagi sono: ingressi scaglionati per scuole superiori e università ma al momento niente didattica a distanza, riorganizzazione dei trasporti locali con il coinvolgimento dei sindaci, potenziamento dell'attività di diagnosi e contact tracing con i medici di base e i pediatri, potenziamento della medicina territoriale attraverso il contributo della protezione civile. "Un'importante criticità è rappresentata dal trasporto pubblico locale che non sembra essersi adeguato alle rinnovate esigenze, nonostante il Cts abbia evidenziato fin dallo scorso mese di aprile la necessità di riorganizzazione, incentivando una diversa mobilità con il coinvolgimento attivo delle istituzioni locali e dei mobility manager". "Limitazione temporanea ad eventi a grande aggregazione di pubblico (es. congressi, fiere, ecc.) ed altri assembramenti di persone spontanei o comunque organizzati".

 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1606413484-novembre-2020.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1605287177-selezioni.png
https://www.tp24.it/immagini_banner/1604745833-aquapur.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1604651182-jacket-days.gif