12/11/2020 09:00:00

eCommerce: ecco come reagiscono alcune cantine vitivinicole alla crisi economica

Molti istituti e centri di ricerca hanno ormai più volte evidenziato come la pandemia sta sconvolgendo tutto il sistema di relazioni tra i vari paesi e stia provocando la più grave crisi economico-sociale dalla seconda guerra mondiale. Tale crisi ha coinvolto la gran parte dei settori produttivi, quindi anche il settore del vino, dell’agroalimentare e tutto il canale HoReCa (il mondo quindi della somministrazione di cibo, bevande). Ci troviamo ad affrontare una sfida senza precedenti che richiede di esser ancora più pronti a risolvere problemi e offrire servizi alternativi ai clienti in sicurezza e serenità. E per questo, molte attività stanno sfruttando il canale del commercio elettronico.
Non è la prima volta che il commercio elettronico resiste ad una crisi economica e finanziaria a livello globale, questo accade sin dalla crisi delle banche verificatasi nel 2008, ma se allora le eCommerce erano agli albori, oggi possiedono tutte le tecnologie adeguate per essere fra le migliori soluzioni per gli acquirenti che vogliono fare acquisti a prezzi vantaggiosi e i venditori che hanno bisogno di vendere in qualsiasi momento. Il commercio elettronico è in grado di garantire una vasta offerta agli acquirenti 7 giorni su 7 e soprattutto senza limiti di orari.
Restando nel nostro territorio, Cantine Paolini è un esempio vincente di un'azienda che nonostante la crisi, ha reagito potenziando ulteriormente la vendita online e sfruttando canali di pubblicizzazione molto ampi. E da qualche giorno, è in onda, all'interno della rubrica Traffico (notiziario in tempo reale sulla viabilità delle autostrade italiane) trasmessa durante il Tg5, il nuovo Spot di Cantine Paolini. 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1620983265-vino.gif