×
 
 
22/09/2022 09:30:00

Il 2 ottobre volontari per l’ambiente in azione al parco archeologico di Selinunte

 “Facciamoli verdi”.

E’ questo il nome dato alla chiamata alle armi per la pulizia del parco archeologico di Selinunte. Lo stesso ente ha lanciato una call pubblica ad associazioni di volontariato e semplici cittadini, dopo i danni del nubifragio del novembre scorso, per partecipare – il prossimo 2 ottobre - ad una giornata di pulizia delle aree boschive a ridosso della foce del fiume Modione. Una giornata nata con il supporto dell’amministrazione comunale di Castelvetrano e della società Sager (che si occupa della raccolta dei rifiuti in città) che forniranno mezzi di raccolta, guanti e sacchi.

Un punto di partenza concreto – si legge nel relativa nota diffusa alla stampa da Coop Culture Sicilia - per l’avvio di un progetto di rilancio del parco non solo come luogo legato al turismo culturale ma anche come meta del turismo paesaggistico-naturalistico”.

L’appuntamento è per le 9, sul piazzale della biglietteria, per la registrazione dei partecipanti. E si andrà avanti insieme fino alle 12. Chi parteciperà, potrà raccontare  l’esperienza condividendo le stories su Instagram con hashtag #facciamoliverdi #SelinunteGreenDay al @parco Archeologico Selinunte.  Il materiale sarà utilizzato per un videoracconto  della giornata. 

Per adesioni è possibile scrivere entro le 12 del 30 settembre a urp.parco.archeo.selinunte@regione.sicilia.it

 

“Sea & River Day”

È invece l’appuntamento annuale di Plastic Free in più di 200 città italiane, che nel territorio del parco archeologico si integra perfettamente con “Facciamoli verdi”.

Sempre il 2 ottobre infatti, parteciperanno alla giornata anche i volontari Plastic free di Castelvetrano con una passeggiata ecologica. L’appuntamento, anche per loro è previsto alle 9, davanti la biglietteria del parco.



Ambiente | 2022-10-02 09:36:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Sequestrata una discarica abusiva a Mazara

Nei giorni scorsi personale militare della Capitaneria di porto di Mazara del Vallo, congiuntamente al personale dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente (ARPA) Sicilia, ha sequestrato un’area di circa 200 m2...

https://www.tp24.it/immagini_banner/1662538580-t-cross-e-t-roc.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1664444045-istituzionale-ottobre.gif
<