×
 
 
04/11/2022 06:00:00

Covid. Contagi in calo. Salta lo stop alle multe ai no-vax. Scontro sui dati

Dopo settimane di aumenti tornano a scendere i nuovi casi settimanali in Sicilia. Sull’isola secondo il bollettino settimanale c’è una diminuzione di quasi il 13% dell’incidenza dei nuovi casi. In provincia di Trapani la diminuzione è di quasi il 9%.


Il governo Meloni ha deciso di non pubblicare più il report giornaliero sui casi, ricoveri e morti per Covid. Ne verrà pubblicato solo uno settimanale. Ma è scontro sui dati con la fondazione Gimbe, che si occupa da oltre due anni del monitoraggio del Covid.


“Il Ministero della Salute ha disposto la sospensione della pubblicazione giornaliera del bollettino della pandemia di COVID-19 che sarà reso pubblico a cadenza settimanale. Tuttavia, dal 30 ottobre risulta interrotta anche la pubblicazione quotidiana dei dati grezzi sul repository ufficiale che hanno finora alimentato un virtuoso processo di collaborazione tra ricercatori, società civile e Istituzioni. Al momento, pertanto, la Fondazione GIMBE è impossibilitata a garantire il monitoraggio indipendente condotto negli ultimi due anni e mezzo a beneficio della cittadinanza, delle Istituzioni e degli organi di informazione”, lo scrive oggi in una nota la Fondazione presieduta da Nino Cartabellotta che fin dall’inizio della pandemia ha avviato un suo monitoraggio settimanale indipendente sull’andamento della pandemia.
E per Cartabellotta “è inaccettabile che il pubblico accesso al patrimonio comune dei dati quotidiani sulla pandemia venga interdetto dal Ministero della Salute, con un anacronistico passo indietro sulla trasparenza. Per questo la Fondazione GIMBE ha inviato al Ministro Schillaci una richiesta di ripristino immediato della pubblicazione giornaliera dei dati che devono essere disponibili non solo “alle autorità competenti” ma anche alla comunità scientifica e alla popolazione intera”.
Intanto al momento non vengono sospese le multe agli over 50 non vaccinati. Il governo ha depositato il proprio pacchetto di emendamenti al dl aiuti ter in discussione in commissione speciale alla Camera. Nel pacchetto non è incluso l'emendamento annunciato dal governo riguardante il congelamento delle multe per chi non è in regola con gli adempimenti vaccinali. Sulla proposta di modifica c'era stato, nei giorni scorsi, l'ok del Mef ma - secondo quanto viene riferito da fonti parlamentari - non è escluso che il tema sia trattato in un provvedimento successivo che riguardi tutta la materia.



Il bollettino settimanale in Sicilia

Nella settimana dal 24 al 30 ottobre si è registrato un decremento delle nuove infezioni: sono stati riscontrati 8.453 tamponi positivi (-12.92% rispetto alla settimana precedente), per un'incidenza media di 176,5 casi su 100.000 abitanti. Il tasso di nuovi positivi più elevato rispetto alla media regionale si è registrato nelle province di Siracusa (246/100.000 abitanti), Trapani (227/100.000) e Messina (196/100.000).

Le fasce d’età maggiormente a rischio risultano quelle tra i 70 e i 79 anni (259/100.000), tra i 60 e i 69 anni (245/100.000), tra gli over 90 (236/100.000) e tra gli 80 e gli 89 anni (233/100.000). Le nuove ospedalizzazioni sono in aumento e più di metà dei pazienti in ospedale nella settimana in esame risultano non vaccinati.

I dati relativi alla campagna vaccinale fanno riferimento alla settimana dal 26 ottobre al 2 novembre. Nel target 5-11 anni, i vaccinati con almeno una dose si attestano al 25,20% mentre hanno completato il ciclo primario 66.812 bambini, pari al 21,68%. Gli over 12 anni vaccinati con almeno una dose si attestano al 90,83% del target regionale. Il ciclo primario di vaccinazione è stato completato da una percentuale pari all’89,49%. I vaccinati con terza dose sono 2.767.494 pari al 72,35% degli aventi diritto.

Dal 7 settembre il ministero della Salute ha autorizzato la somministrazione della dose booster, con i vaccini m-Rna bivalenti Original/Omicron BA.1, agli over 60, alle persone di elevata fragilità e agli over 12 anni in attesa della terza dose includendo anche operatori sanitari, lavoratori e ospiti delle strutture residenziali per anziani e donne in gravidanza.

Con circolare ministeriale del 23 settembre è consentito l’utilizzo dei vaccini m-Rna per la variante Original/Omicron BA.4-5 e la somministrazione (su richiesta dell’interessato) a tutti gli over 12 anni della quarta dose dei vaccini m-Rna, aggiornati alle varianti BA.1 e BA.4-5, purché abbiano ricevuto la terza dose da almeno 120 giorni.

Il ministero della Salute, dal 23 settembre, ha inoltre autorizzato l’utilizzo dei vaccini m-Rna per la variante Original/Omicron BA.4-5 in quinta dose ai soggetti con marcata compromissione della risposta immunitaria. Dal 17 ottobre è stata autorizzata la somministrazione della quinta dose, con vaccino bivalente, anche agli over 80, agli ospiti in Rsa e agli over 60 con fragilità. Le quinte dosi somministrate risultano complessivamente 974.

Sostegno gratuito psicologico anche in provincia di Trapani
Sostegno gratuito per i soggetti fragili che sono stati colpiti dal Covid e che manifestano disturbi psicologici che persistono da oltre un mese. È la Samot Ragusa Onlus che torna a supportare chi accusa disturbi che proseguono anche oltre la guarigione dal virus. Dopo la riabilitazione respiratoria e motoria che ha interessato i soggetti coinvolti nel progetto “Back to Life” avviato nel luglio 2021 con ottimi riscontri, viene adesso avviato il nuovo progetto “Back to Life Together”, per dare sostegno psicologico a chi, pur guarito, continua a manifestare disturbi della sfera affettiva, depressione, disturbi dell’umore, irritabilità, insonnia o segnali di stress post-traumatico correlati alle conseguenze dirette e/o indirette della pandemia. Questi ultimi anni di presenza del virus hanno visto la trasformazione profonda delle abitudini di ognuno. La paura, la preoccupazione e l'incertezza hanno prodotto conseguenze rilevanti anche sul piano dell’equilibrio e del benessere psicologico. I lockdown hanno prodotto un progressivo deterioramento delle reti sociali, conseguente agli alterni periodi di isolamento che hanno caratterizzato gli ultimi due anni. In alcuni casi, l’isolamento domiciliare ha determinato l’insorgenza di diversi sintomi di disagio psicologico.
«Grazie alla realizzazione del progetto “Back to Life” dello scorso anno - spiega Daniela Di Noto, presidente di Samot Ragusa Onlus – abbiamo avuto la conferma, in linea con le numerose ricerche, di quanto fosse importante realizzare dei percorsi di supporto psicologico rivolti a chi, a causa del contagio, ha subito importanti cambiamenti del proprio stile di vita, avendo delle ricadute sul piano psicologico e relazionale. Per questo motivo, grazie sempre al Fondo di Beneficenza di Intesa San Paolo, abbiamo ora pensato a dei percorsi orientati a consentire un pieno ritorno alla normalità e un graduale reinserimento sociale, offrendo un sostegno nell'elaborazione e nella gestione delle strategie comportamentali (strategie di coping) più idonee per definire risposte adattative in grado di fronteggiare problemi emotivi ed interpersonali e gestire ansia e paura».
Il progetto intende offrire supporto psicologico domiciliare gratuito a circa 170 beneficiari, nelle aree coperte dalle sedi operative dell'associazione, ovvero le province di Ragusa, Siracusa e Trapani. Si tratta di 10 incontri a cui si aggiungeranno una valutazione iniziale e una valutazione finale, per complessivi 12 incontri che si concluderanno in circa 12 settimane (tre mesi).
“Back to Life Together” intende inoltre dare continuità al progetto “Back to Life”, in quanto la richiesta di adesione al supporto psicologico può essere presentata anche dai pazienti che hanno beneficiato dei percorsi di riabilitazione respiratoria e neuromotoria del progetto precedente.
In nessun caso il progetto potrà offrire percorsi di psicoterapia, che richiederebbero una presenza continuativa dello psicoterapeuta nel medio e lungo periodo e che non sarebbero compatibili con i tempi previsti e gli obiettivi della proposta progettuale.
L'accesso al servizio è gratuito e può avvenire telefonando al numero 344 032 5322, dal lunedì al venerdì dalle 14.00 alle 19.00, o compilando direttamente il modulo online disponibile sul sito web www.samot.org. Le istanze verranno valutate secondo l’ordine cronologico di presentazione. Maggiori informazioni e ulteriori chiarimenti possono essere richiesti scrivendo all'indirizzo email backtolife@samot.org. 



Native | 2022-11-22 10:54:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Avvistare i meravigliosi Big Five in Kenya

Un safari in Africa e riuscire ad avvistare i cinque animali simbolo del regno animale, i Big Five, sono in cima alla lista dei desideri di molti viaggiatori avventurosi. Con i suoi numerosi parchi nazionali e le riserve naturali incontaminate, il...