Quantcast
×
 
 
20/05/2023 18:00:00

Trentennale delle Stragi, domenica lo Speciale del Tg1 "La notte delle bombe"

 Il Trentennale delle stragi di mafia del 1993: lo ricorda "La notte delle bombe" di Maria Grazia Mazzola, in onda domenica 21 maggio a mezzanotte su Rai 1 per Speciale TG1. Un camion con mille chili di esplosivo partì da Palermo nel 1993 e attraversò indisturbato l’Italia. Al volante il mafioso Pietro Carra trasportò il carico fino a Roma, Firenze e Milano. Dalla bomba di via Fauro a Roma, il 14 maggio, per uccidere il giornalista Maurizio Costanzo, a via dei Georgofili a Firenze, tredici giorni più tardi, fino al 27 luglio in via Palestro a Milano e contemporaneamente a San Giovanni in Laterano e a San Giorgio al Velabro, Cosa Nostra provò a capovolgere le sorti democratiche dell’Italia, puntando al cuore dello Stato in modo eversivo e terroristico fino a tentare di distruggerne il patrimonio storico-artistico.

L’inchiesta di Maria Grazia Mazzola punta alla ricostruzione dei fatti accertati da sei sentenze definitive e agli interrogativi irrisolti. Quale fu il ruolo dei protagonisti principali delle stragi, i boss Matteo Messina Denaro e i fratelli Graviano? Sono loro, oggi in carcere al 41 bis, i depositari dei segreti dell’organizzazione mafiosa. E proprio a Matteo Messina Denaro, rivolge l’appello accorato il padre di una ragazza rimasta invalida per le bombe: “Fai un gesto di bontà, ti manca poco da vivere, dì la verità sulle stragi del ‘93”.
Chi suggerì di colpire gli Uffizi e la Galleria di Arte Moderna di Milano? “Furono interrotte le comunicazioni a Palazzo Chigi – racconta a Speciale TG1 il Procuratore aggiunto di Firenze Luca Tescaroli, titolare delle indagini sui mandanti esterni – e per la prima volta fu sfiorato un colpo di Stato”.

“Con le bombe del ‘93 i boss tentarono di fermare la legislazione antimafia e il 41 bis, il carcere duro”, testimonia Francesco Messina, Direttore Centrale Anticrimine della Polizia di Stato, tra gli investigatori che collaborarono coi magistrati Gabriele Chelazzi e Pierluigi Vigna, fino alle condanne di boss e gregari.

A Speciale TG1 parlano anche il magistrato Sergio Lari, i testimoni, i familiari delle vittime, i sopravvissuti alle stragi mafiose del 1993, il Direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt, l’ex Direttrice Petrioli Tofani, la Dirigente del Gam di Milano Paola Zatti. Il patrimonio storico-artistico è stato ricostruito con amore e sacrificio in oltre venti anni di impegno: le telecamere di Speciale TG1 sono entrate agli Uffizi e alla Galleria d’Arte Moderna. Un viaggio-inchiesta che ha documentato anche i luoghi in Sicilia dove i boss stragisti si riunirono e decisero la strategia di attacco allo Stato. Dieci le vittime e centinaia i feriti: a Firenze morirono nell’esplosione dell’autobomba la famiglia Nencioni – mamma Angela, papà Fabrizio, Nadia di 9 anni, Caterina appena 50 giorni – e lo studente di architettura Dario Capolicchio, 22 anni. A Milano in via Palestro, l’esplosione mafiosa uccise tre vigili del fuoco, Carlo La Catena, Sergio Pasotto, Stefano Picerno, l’agente di polizia municipale Alessandro Ferrari, che col loro intervento salvarono i cittadini, e un immigrato Driss Moussafir che dormiva su una panchina.



Antimafia | 2024-05-21 22:09:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Mori indagato per le stragi del '93

 "Nel giorno del mio 85esimo compleanno ho ricevuto, dalla Procura della Repubblica di Firenze, un avviso di garanzia con invito a comparire per essere interrogato in qualità di indagato per i reati di strage, associazione mafiosa e...

Native | 2024-05-21 15:48:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Estate, arte e distillati agli Opifici Culturali Bianchi

Al via la stagione estiva e la Distilleria Bianchi, sul lungomare di Marsala, non si fa cogliere impreparata. Dopo il restauro dei Silos, che sono stati riconvertiti, mediante una ristrutturazione edilizia in spazi ricettivi, per ospitare turisti e...