Quantcast
×
 
 
22/05/2024 06:00:00

"Gli Europeisti" / 1 : Barbara, il candidato "verde" della Giunta che cementifica 

L'assessore a tutto, l'uomo ombra del Sindaco Giacomo Tranchida, il coltellino svizzero aggiustatutto della sua Giunta. Quello giovane, ma, attenzione, giovane da molto tempo, anzi, "presente da sempre". E da un po' anche anello di congiunzione con il secondo "re" di Trapani, Valerio Antonini, alla cui destra siede al palazzetto, come uno di famiglia. Emanuele Barbara, detto Lele, adesso è candidato anche alle Elezioni Europee, e la sua discesa in campo in questa competizione è stata la notizia dell'ultim'ora nel grande risiko delle candidature, non tanto per le poche velleità di elezioni, quanto per la collocazione: da "civico", come dice lui, nella lista più politica che ci sia, cioè l'alleanza Verdi - Sinistra.

Niente male per un assessore che qualche mese fa faceva da cicerone con Valerio Antonini per Luigi Bisignani, punto di riferimento del proprietario del Trapani, in una visita in città. Ed è lo stesso assessore della Giunta e della maggioranza che sta allegramente cementificando Trapani qua e là, come denunciano da tempo dalla parte dell'opposizione, avallando, ad esempio, nel silenzio generale, il progetto per la costruzione di un casermone in cemento in una zona destinata a verde attrezzato in Via Virgilio, la costruzione del contestato sottopassaggio, o della super strada. Ed è lo stesso assessore che non dice una parola (non per forza ambientalista, ma magari anche una parola di buon senso), sempre sul progetto di Antonini di costruire un nuovo mega stadio nella città dal territorio fragilissimo, e con un rapporto con l'ambiente pessimo. Lo testimoniano i dati (che in campagna elettorale sfuggono a molti, dato che la propaganda prende il sopravvento). Secondo il rapporto Legambiente / Sole 24 Ore, Trapani è agli ultimi posti in Italia per ecosistema urbano, sulla base di un mix di indicatori che riguardano: aria, acqua, rifiuti, mobilità, ambiente. Qui tutti i dati.

Ma si può essere diversamente verdi e diversamente di sinistra, a Trapani. E chi lo doveva dire, al giovane Barbara, candidato tempo fa con Mimmo Fazio, nella coalizione di centrodestra, che un giorno sarebbe stato candidato dalla parte opposta? Nasce proprio con Fazio, la carriera di Barbara, talmente attivo poi sui social da piacere a Giacomo Tranchida, che lo fa suo portavoce. Ne nasce tutta una passione per buche, luminarie e giardinetti che porta alla sua promozione ad assessore, ed un futuro da erede: Tranchida all'Ars, magari, e lui, Lele, a fare il Sindaco. 

La candidatura di Barbara, dicono dalle parti dei Verdi, è un invenzione last minute che non ha secondi fini, e che avrebbe anche urtato il Sindaco Giacomo Tranchida. La lettura che se ne dà, a Trapani, è invece quella di una candidatura di disturbo a Mimmo Turano, assessore regionale alla formazione, candidato alle Europee nelle lista della Lega (e che, per fortuna o purtroppo, è l'unico dei trapanesi candidati che pare avere qualche possibilità concreta di essere eletto, in base alle previsioni). Barbara disturba Turano, dunque, con grande senso di ingratitudine, dato che proprio Turano, con il suo entra ed esci dalla coalizione ha fatto vincere Tranchida alle ultime elezioni, facendo venire meno l'appoggio delle sue truppe al candidato del centrodestra, Maurizio Miceli.

Proprio Miceli ha messo l'asticella per Barbara: 1500 voti. Sopra, sarà un successo, pare. Sotto, sarà flop. Per completezza d'informazione, la rottura del fronte Turano / Tranchida è dovuta alle mancate dimissioni di Anna Lisa Bianco, presidente del consiglio comunale indagata nella vicenda sulla corruzione all'Asp di Trapani. Barbara, dai passi felpati e il fare sornione, attraversa tutto questo come un Andreotti 2.0, o il curato della contrada Fico,  non gli pesano le polemiche sulla sua campagna elettorale da assessore salva - aiuole, né il nervosismo di Turano (per non parlare di Tranchida). Lui è lì, immanente, incarna lo spirito del tempo. Presente da sempre, presente per sempre. 

***

"Gli europeisti" è una serie di articoli di Tp24 dedicati ai ritratti dei principali candidati del territorio alle prossime Elezioni Europee di Giugno.



Politica | 2024-06-15 13:00:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

L'assessore regionale Edy Tamjo colpito da malore

 L'assessore regionale alle Attività produttive, Edy Tamajo, sta meglio dopo il malore che lo ha colpito ieri durante un incontro a Mondello. Il politico, noto esponente di Forza Italia, è stato prontamente soccorso dai sanitari...