Quantcast
×
 
 
27/05/2024 13:10:00

Lavori per 15 milioni sul Lungomare. Spiagge di città, aree a verde e servizi turistici cambieranno il futuro di Marsala

CONTENUTO SPONSORIZZATO - Avviati, alla presenza del Sindaco Grillo, i lavori di riqualificazione dell’area compresa tra la via Giuseppe Verdi, via Emanuela Loi e il Lungomare Mediterraneo.
L’Amministrazione Grillo mette a segno un progetto che unisce estetica e funzionalità, cambiando il volto di una parte importantissima della città.

E il prossimo 30 maggio il Sindaco Grillo seguirà di persona l’avvio dei cantieri relativi al progetto Waterfront 2 nella zona della Florio. Progetti che prevedono, la creazione di aree attrezzate, solarium, parchi urbani in riva al mare, passeggiate, nell’ottica di poter creare anche a Marsala le prime “spiagge” di città.

Opere per un totale di quasi 15 milioni di euro che influenzeranno lo sviluppo futuro della nostra città, di fatto rimettendo al centro il rapporto della città con il mare, grazie alla riqualificazione di alcune aree strategiche: quella antistante la Florio (Waterfront 1 e 2), la zona limitrofa al Monumento ai Mille e il Parco della Salinella.

Riguardo all’intervento nella zona portuale, finanziato con fondi del PNRR per circa 2 milioni di euro, saranno demoliti di vecchi ruderi e il muro di cinta compreso fra le vecchie abitazioni della zona porto e l’ex stabile dell’Aci (chiudevano la vista mare), favorendo la nascita di una zona pedonale con verde e arredo urbano.

Il progetto voluto dall’Amministrazione Grillo, redatto da Itinera Lab degli architetti Giovanni e Domenico Nuzzo, prevede:
- Il recupero e la riqualificazione di un tratto del Lungomare Mediterraneo mediante la demolizione del muro di cinta esistente sul lato mare e l’ampliamento del marciapiede adiacente, con allargamento della strada di almeno 3 metri. Nascerà un giardino con una ricca vegetazione di macchia mediterranea e prevede la creazione di affascinanti aree di forma irregolare, ispirate alle dune di sabbia presenti lungo le coste mediterranee. Le dune, che saranno realizzate con materiali naturali e danno l’idea di isole verdi da cui godere la vista mare, creano dei percorsi pedonali con arredi e zone di sosta, un chiosco e altri elementi ricreativi.

In tutta l’area una nuova illuminazione che, evitando zone d’ombra, limiterà i problemi legati al degrado e alla sicurezza.
- la riqualificazione di un tratto della via Verdi/Emanuela Loi, compreso tra via Mario Nuccio e via Francesco Crispi, mediante nuova pavimentazione stradale con materiale drenante e rifacimento dei marciapiedi. Il progetto prevede anche la sistemazione del verde e la realizzazione di alberature, oltre a nuovo arredo (panchine, rastrelliere, ecc.). Verrà inoltre risistemato l’attuale spartitraffico esistente, con spazi per sosta auto e nuova illuminazione pubblica.
Sono tutte opere di valenza storica che avranno un importante impatto socioeconomico positivo sulla nostra città. 

(Contenuto sponsorizzato scritto in collaborazione col committente. Per info scrivi a native@bwbmedia.it)

 



Native | 2024-06-20 09:00:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Scoprite l’eccellenza del Ristorante Dal Cozzaro

Situato nel pittoresco borgo marinaro di San Vito Lo Capo, il Ristorante Dal Cozzaro è una tappa obbligata per gli amanti della cucina mediterranea. Con una passione profonda per la tradizione siciliana, il Ristorante Dal Cozzaro offre...