29/11/2021 00:05:00

La Rai cancella il Tgr notturno anche in Sicilia. "Errore gravissimo"

 Levata di scudi anche in Sicilia contro la soppressione dell'edizione notturna del Tg regionale della Rai. Una decisione presa dalla Rai per tutte le edizioni regionali che scatterà dal 9 gennaio.  "Una decisione inaccettabile, giustificata dall'azienda con gli ascolti bassi, ma che in realtà sono gli stessi di sempre, anzi la Tgr rappresenta, ad ogni appuntamento nel corso della giornata, il picco di share della rete, notte compresa" è stata definita dal sindacato Usigrai. L'azienda ha replicato dicendo che "si tratta di un provvedimento teso a razionalizzare l’impiego di energie e che non priverà le sedi regionali dell’Azienda di presidi per la copertura di eventuali emergenze . La scelta è stata compiuta mantenendo continuo il flusso informativo del canale Rainews24 sul quale avranno la possibilità di convergere le informazioni provenienti dal territorio italiano".

«I notiziari, i giornalisti, le sedi regionali della Rai sono i primi presìdi di informazione del Servizio pubblico sul territorio. Nella quotidianità di tutti noi c’è, quasi sempre, l’abitudine di seguire l’ultima edizione del telegiornale, e i suoi aggiornamenti, prima di concludere la giornata. Mi auguro davvero, e sono al fianco dei giornalisti che si oppongono alla soppressione del notiziario della notte, che la Rai investa ulteriormente sulla informazione delle sedi regionali, ribadendo la loro centralità e potenziando - anziché ridurla - una offerta che può avvalersi di tante, validissime professionalità».
Lo dichiara il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.


"La soppressione dell’edizione della mezzanotte del Tgr è un gravissimo errore. Si rischia di cancellare un presidio del servizio pubblico sul territorio. Una scelta che non possiamo condividere e che va immediatamente rivista.
Non vorremmo assistere ad una ennesima progressiva opera di ridimensionamento dell’informazione pubblica nei territori: in una fase di profonda debolezza del sistema regionale dell’informazione ogni spazio di informazione sottratto rappresenta una perdita che non possiamo permetterci”

Così il presidente della commissione regionale antimafia dell’ars Claudio Fava.

“Apprendiamo con estrema preoccupazione la notizia della soppressione, a partire da gennaio 2022, dell’edizione della mezzanotte del TG Regionale della RAI. Siamo del parere che l’informazione di qualità, che racconta la realtà locale, sia particolarmente preziosa per lo sviluppo dei territori e per le comunità. Lo spegnersi di una voce autorevole e, peraltro, molto seguita dal pubblico è sempre una cattiva notizia perché a pagarne le conseguenze sarebbe il diritto all'informazione, presidio di democrazia, garantito dalla nostra Costituzione. Ci auguriamo, quindi, un cambio di strategia e un rilancio, anziché un taglio, dell’informazione regionale”.

Questo il commento di Leoluca Orlando, presidente dell’ANCI Sicilia.



https://www.tp24.it/immagini_banner/1643037444-sconto-15-cena.jpg
https://www.tp24.it/immagini_banner/1641809585-programmazione-3-di-3.gif
<