20/07/2019 08:00:00

Marsala. Il consiglio comunale approva il bilancio. E tira aria di campagna elettorale

 Il consiglio comunale di Marsala ha approvato il Bilancio di previsione 2019 e pluriennale 2019-2020 con 10 voti favorevoli e 4 contrari.


In aula presenti appena 14 consiglieri, il gruppo Iniziativa Democratica Popolare, composto da Flavio Coppola e Giovanni Sinacori ha sollevato dubbi per l’atteggiamento assunto dall’Amministrazione Comunale: in ballo la cifra di 50 mila euro da impiegare per il canile comunale senza che sia, però, specificato in che termini e misure, quali interventi andranno ad essere sostenuti.
La situazione al canile sanitario è drammatica, c’è un sovraffollamento che ha portato alla chiusura preventiva della struttura, le associazioni hanno più volte lamentato la presenza di zecche e pulci, pare che i cani non abbiano tutte le necessarie attenzioni e cure. Il benessere animale è ben lontano dal canile e dall’idea di questi amministratori.


C’è da dire che qualche consigliere comunale è stato sollecitato a visitare il canile per appurare la situazione dei fatti, visita mai avvenuta: i cani non votano, la campagna elettorale va fatta altrove.
Un bilancio, l’ultimo di questa sindacatura, che viene approvato con appena 10 voti favorevoli indica l’assenza di una maggioranza a supporto del sindaco e della giunta.
L’Amministrazione galleggia, non ha roccaforti su cui poggiarsi se non i pochi consiglieri fedeli.


Approvati prima del bilancio alcuni emendamenti, passa il cofinanziamento del Comune nel progetto ministeriale per l’attuazione delle norme antisimiche in alcune scuole, via libera alla compartecipazione per l’acquisto di nuovi 9 autobus,
all’ adeguamento della normativa antincendio per alcune scuole, all’impinguamento del capitolo di pertinenza di 30 mila euro per le società sportive che
militano in campionati nazionali. Passa anche l’emendamento 17 con cui si impingua di 30 mila euro il fondo per il miglior funzionamento del consiglio comunale, copertura finanziaria anche per la Rassegna Meccanico-Agricola di Strasatti, ci sono 30 mila euro pure per per la manutenzione dello Stadio Municipale.


Aldo Rodriquez, consigliere dei Cinque Stelle, ha motivato il suo voto contrario al bilancio ritenendo l’Amministrazione sempre meno per bene.
C’è chi ha sostenuto in consiglio, Linda Licari, che la città avrebbe potuto godere dell’approvazione del bilancio mesi prima, ma a risponderle è il presidente dell’assise, Enzo Sturiano: ci sono stati dei passaggi tecnici che non hanno consentito questo.


Tuttavia quella parte di consiglio che è rimasta ancorata all’Amministrazione non avrebbe potuto approvare il bilancio prima: non hanno i numeri.
La spaccatura è sempre più profonda, il sindaco raramente si presenta in consiglio comunale, gli atti vengono relazionati dai suoi assessori. Un dialogo e una comunicazione mancante, sono quattro lunghi anni che si solleva la questione, unitamente alla mancata condivisione, o meglio la giunta condivide con i consiglieri compiacenti, per il resto ogni pensiero contrario viene demonizzato e allontanato.
Intanto, tra i banchi di Sala delle Lapidi si respira aria di campagna elettorale, molti consiglieri sono occupati a costruire l’alternativa, un fronte ampio da schierare contro l’attuale sindaco, che potrebbe riscendere in campo.