15/07/2019 04:35:00

Scrive Francesco, sulla fregatura del Reddito di Cittadinanza e la vita "dignitosa"

 Spettabile redazione Tp24 buongiorno,
Per quanto al Reddito di Cittadinanza, scorrendo il web in lungo e in largo, si leggono commenti lusinghieri ma ancor più, i commenti sono tutt'altro che benevoli.


Io sono un percettore del RdC e devo dire che, con 143,48 euro ci campo a meraviglia  (grazie di cuore a chi mi sta elargendo questo succulento sussidio.. ). Siamo tre adulti di cui due ultra 65enni ed un figlio 40enne... "gloriosamente" disoccupato, abito in affitto nelle case popolari, come scritto altre volte, pure lo sfratto che non so come e perché, l'istituto (IACP) mi sta usando la gentilezza di non dar via all'esecuzione... grazie.
Ma scusate un pochettino, voi del Governo che ci state facendo questo regalo e ci avete acquistati a nuova dignità.. dico, ma il senso delle parole che vi escono dalla bocca e a seguire dalla penna, lo conoscete? Avete fatto una campagna elettorale e pure vinta alla grande perché? Parlavate di dignità e pure di dignità ed anche di DIGNITA'...! Poi avete continuato con promettere la dignità ed infine, ora, la maggior parte di quelli che percepiamo questo "succulento" RdC,  sappiamo che ci avete bidonati alla grande, ci avete messo in mano una pistola col colpo in canna, il cane alzato ma, a comandare il grilletto, ci avete messo le inderogabili necessità quotidiane e parlo di NECESSITA'.. o almeno, per poter condurre una vita minimamente dignitosa.. proprio come vi eravate proposti di fare. Ed invece, come fossero popcorn, "esplodono" tanti casi di furbetti del RdC. Si, qualche scemo c'è che crede di essere furbo, ma la stragrande dei percettori del RdC, persone che hanno creduto alle promesse (ora promesse elettorali), ora con un pugno di mosche tra le mani ed il rischio concreto di venir tacciati di essere delinquenti... per il senso del dovere verso la propria famiglia, per non sprofondare ancora più giù in una indegna e grama esistenza.. sino a diventare delinquente... ora, il proibizionismo non è contro gli alcolici ma... contro il lavoro: "azzi tuoi se ti becchiamo a lavorare.. puoi vivere dignitosamente con 143,48 euro...”. Ma viviamo nel mondo di monopoli? Se questo è il metro col quale in Europa e nel mondo conducete le trattative in nome del popolo Taliano, sfido io che ci fanno le boccacce e ci stanno mandando affanpesca vuggiuneddi!
 Mica son fessi e nemmeno asineddi!
Francesco