25/02/2010 19:46:21

Consiglio provinciale: l'attività ispettiva

In ordine di intervento, il Consigliere Silvano Bonanno (UDC) ha presentato un atto di indirizzo riguardante la prevenzione dei problemi di vista. In particolare, il documento invita il Presidente della Provincia a sottoscrivere un protocollo d’intesa tra la sezione ottici dell’Istituto Professionale Industria e Artigianato, la Provincia Regionale di Trapani ed i Comuni della provincia, al fine di garantire un servizio efficiente per prevenire i problemi visivi e fornire gratuitamente gli occhiali esclusivamente alle fasce più deboli e bisognose del nostro territorio.100_1741.JPG
Il 45% della popolazione italiana – scrive Bonanno – ha problemi visivi ed il 60% non effettua controlli periodici soprattutto in età scolare; inoltre l’attuale stile di vita è la principale causa delle diverse patologie dell’occhio che possono essere curate sia con l’applicazione di un mezzo correttivo che con l’educazione alla visione. In provincia di Trapani è presente l’I.P.I.A. – sezione ottici che si è sempre contraddistinto per iniziative altamente qualificate, atte a prevenire i difetti visivi ed a fornire occhiali agli indigenti.

Il Consigliere Bonanno, inoltre, ha presentato e dato lettura di una relazione, redatta dall’Ufficio Tecnico del Comune di Poggioreale, in cui vengono evidenziati i gravi danni causati dagli ultimi eventi atmosferici per quanto concerne alcune strade provinciali ricadenti in quel territorio e, in particolare, la SP 27, interessata da diverse grosse frane, la SP 59 “Belice Destro”, perdita totale del manto stradale, la SP “Cautalì Grande”, grossa frana e scivolamento del muro di contenimento posto a valle della strada. Le strade in questione vengono utilizzate da numerosi cittadini per raggiungere i propri fondi agricoli ed il Comune di Pggioreale, pertanto, sollecita l’intervento della Provincia al fine di renderle nuovamente percorribili.

Un importante ordine del giorno, riguardante la tradizionale produzione del sale marino, è stato poi presentato dal Consigliere Giuseppe Carpinteri.
Tale O.d.G., sottoscritto anche dall’intero gruppo dell’UDC e da altri Consiglieri, tende ad impegnare il Presidente della Provincia e la Giunta Provinciale a promuovere una campagna pubblicitaria specifica per la saline della Provincia di Trapani, in modo che il flusso turistico possa conoscere non soltanto genericamente tale peculiare realtà ma anche, nello specifico, la conoscenza dei singoli siti e le singole saline, nonché a prevedere un’apposita postazione di bilancio per definire una somma di denaro annuale per ettaro, sulla falsariga dell’attività agricola di produzione dell’olio di oliva extravergine, per quegli impianti di salicoltura che intendano proseguire l’attività tradizionale.
Tutto ciò, considerato che l’attività di produzione tradizionale del sale marino, coltivato e raccolto a mano dagli operai, negli ultimi anni ha subito notevoli costi che vanificano qualsiasi principio di utile delle imprese, costringendo gli operatori a tentare di meccanizzare almeno la fase della raccolta, vanificando così l’aspetto tradizionale, oltre alla qualità del prodotto, nonché l’aspetto preminente della fruizione e dell’immagine turistica conosciuta dall’opinione pubblica nella forma tradizionale e millenaria, già descritta nel 1154 dal geografo arabo Idrisi, della raccolta a mano. A tutto questo bisogna aggiungere il disagio economico delle aziende produttrici ulteriormente aggravato dal nubifragio del 16 settembre del 2009 per cui la Giunta Regionale ha riconosciuto lo stato di calamità naturale.
A questo proposito, c’è da aggiungere che il Capogruppo di “Alleati per il Sud”, Matteo Angileri, ha espresso forti critiche nei confronti del Presidente della Regione, Raffaele Lombardo, per gli impegni di aiuto economico assunti (e non ancora mantenuti) in occasione della sua visita alle saline di Trapani dopo i danni provocati dal nubifragio dello scorso settembre. Sono ormai trascorsi 5 mesi – ha detto fra l’altro Matteo Angileri – ma le parole non sono state seguite dai fatti. Non è arrivato alcun contributo e nulla figura nel prossimo bilancio della Regione Siciliana.

 

Un atto di indirizzo in vista della prossima istituzionalizzazione dell’area di libero scambio tra l’Italia e gli Stati che si affacciano sul Mediterraneo è stato infine presentato dal Consigliere Salvatore Daidone (PD) a nome della Commissione Sport, Turismo, Spettacoli e Grandi Eventi da lui presieduta e di cui fanno parte anche i Consiglieri Corrente, Passalacqua, Bonanno e Burzotta che hanno tutti sottoscritto il documento in questione che tende ad impegnare il Presidente della Provincia a promuovere, con delibera della Giunta Provinciale, l'iniziativa denominata “Festival Mediterraneo degli artisti di strada” con il supporto attivo e fattivo dell’Ass.re ai Grandi Eventi e della Commissione Consiliare Sport, Turismo, Spettacoli e grandi eventi ad una kermesse che avrebbe la durata di una settimana da tenersi nella Provincia di Trapani, con tipologia itinerante,individuando i Comuni che accentrano nei loro territori il maggior numero di abitanti.
Tale manifestazione impegna “gli artisti di strada”, delle nazioni partecipanti a tale iniziativa a esibirsi ed a confrontarsi per una settimana con proprie specifiche identità ( numeri, giochi e performance varie), cercando nel contesto momenti di coesione che integrino etnie e culture che spesso hanno imprinting diversi ma che possono trovare una comune sintesi proprio attraverso il “Mare Nostrum” e la nostra Sicilia che da migliaia di anni è stata la culla di grandi civiltà e crocevia di tutte quelle azioni umane che hanno fatto la storia del mondo, nonché punto d'incontro obbligato per la storia di tre continenti (Europa, Asia ed Africa) e modello di vera integrazione (ante- litteram) per tolleranza religiosa, per socializzazione e per accoglienza.
L'organizzazione di un evento così importante presuppone l’avvio, sin d’ora, di incontri istituzionali con i rappresentanti dei paesi inseriti in tale aerea che coinvolgono, attraverso rispettivi consolati, le analoghe amministrazioni locali e nazionali.
Si chiede al Presidente della Provincia di inserire tale evento nel contesto delle programmazioni delle attività del 2010 prevedendone nel bilancio di previsione apposito capitolo con un impegno di spesa di almeno 100.000 euro e di attivarsi affinché , oltre la copertura finanziaria da parte della Provincia Regionale di Trapani, tale evento abbia il patrocinio economico da parte della Regione Sicilia, del Ministero della Cultura e, ove possibile, anche il supporto di specifici finanziamenti dall' Unione Europea.
Questo, affinché la Provincia Regionale di Trapani avvii e sviluppi politiche economico-sociali e culturali che favoriscano gli interscambi tra le popolazioni della nostra Provincia e le realtà locali degli Stati già indicati dalla Conferenza di Barcellona del 1995 avviando sin da subito relazioni positive che facilitino tali incontri.

 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1596818921-t-cross-ago.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596638168-aeroporto-palermo-punta-raisi.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596438976-saldi-estivi-50.gif