06/05/2012 13:18:47

Il Trapani si gioca la SerieB in 90 minuti

I granata dopo aver accarezzato concretamente il sogno di conquistare una storica promozione diretta in cadetteria si trovano adesso nella scomoda posizione di dover sperare in un passo falso altrui, ovvero dello Spezia. La formazione spezzina di mister Serena, costruita in estate proprio per conquistare la promozione diretta, senza infamia e senza lode è riuscita ad agganciare il Trapani proprio alla penultima giornata, sfruttando un nettissimo calo dei granata. In virtù della miglior differenza negli scontri diretti lo Spezia mantiene un ‘immaginario' punto di vantaggio sui ragazzi di Boscaglia. Infatti, un arrivo a pari punti manderebbe i liguri in serie B costringendo i granata alla lotteria dei play off. Ma prima dei verdetti inappellabili bisogna giocare gli ultimi decisivi novanta minuti di gioco. Un finale da urlo che vedrà entrambe le formazioni giocare in casa contro due squadre in piena lotta per non retrocedere in Seconda Divisione.

Lo Spezia ospita al "Picco" il coriaceo Latina (‘giustiziere' dei granata soltanto qualche settimana addietro) impelagato nella bagarre per evitare i play out insieme a Triestina, Feralpisalò ed Andria. Il Trapani di Roberto Boscaglia, invece, riceve al "Provinciale" il fanalino di coda Bassano, ancora in lotta (con Prato e Piacenza) per evitare la retrocessione diretta. Un intreccio promozione-retrocessione interessantissimo e vibrante fino all'ultimo secondo. La speranza del popolo granata è battere il Bassano per poi attendere buone notizie dal "Picco": Trapani-Bassano 1, Spezia-Latina X2 nella schedina dei sogni della gente trapanese. Dal Latina al Latina: neroblu sempre protagonisti del futuro dei granata. La scorsa stagione proprio la formazione latinense negò la promozione diretta in Prima Divisione ai granata (che poi passarono vittoriosamente dai play off). Quest'anno, invece, potrebbero consegnare la serie B proprio all'ultimo istante. La bellezza del calcio nei suoi corsi e ricorsi storici sempre interessanti ed incredibilmente affascinanti. Novanta minuti per sognare, novanta minuti per sperare, novanta minuti per conquistare quella promozione meritata sul campo per buona parte della stagione. Coraggio Trapani, matricola terribile: il sogno è ancora realizzabile. Calcio d'inizio alle ore 15.