13/12/2012 01:38:33

Alcamo, operazione di controllo del territorio dei carabinieri nel fine settimana

Ad Alcamo, in una notte, sono state elevate sanzioni amministrative per un totale di 3.000 euro circa nei confronti del gestore del locale “RITROVO DRINK’S” perché responsabile della violazione di alcune norme nel settore igienico-sanitario e per la mancanza all’interno del locale dell’apposito apparecchio per la misurazione del tasso alcolemico divenuto obbligatorio per legge per quei locali che somministrano bevande alcoliche la cui apertura si protrae oltre le ore 24:00.
Durante i controlli alla circolazione stradale, inoltre, è stato denunciato in stato di libertà R. E., alcamese classe 74, celibe, impiegato, per il reato di “rifiuto di sottoporsi al test per l’accertamento del tasso alcolemico”, in quanto sorpreso alla guida della propria autovettura Lancia Y, in evidente stato di ebbrezza alcolica ed essendosi rifiutato di effettuare il test, provvedendo, altresì, al ritiro della patente di guida ed al sequestro dell’autoveicolo.
Veniva altresì sanzionata amministrativamente per guida in stato di ebrezza una donna di Balestrate classe 1982 alla guida di un potente BMW X5 con tasso alcolemico compreso tra 0,5 g/l e 0,8 g/l , la patente è stata ritirata e comminata una multa da 500 euro.
Numerosi sono stati anche i controlli per la repressione del fenomeno del consumo delle droghe, infatti, sabato notte, i carabinieri della Compagnia di Alcamo hanno sequestrato alcune dosi di sostanza stupefacente per uso personale tra Marijuana e Cocaina e contestualmente hanno provveduto a segnalare al locale ufficio territoriale – Prefetto, i soggetti fermati quali assuntori di sostanza stupefacente, che dovranno poi essere sottoposti ad un apposito programma di riabilitazione per chi fa uso di droghe.
Infine nella serata di ieri, i Carabinieri della locale Stazione, hanno tratto in arresto un pluripregiudicato alcamese, PIAZZA Paolo, classe 1973, infatti a seguito dei numerosi reati accertati a carico di quest’ultimo, commessi tra i comuni di Alcamo, Castellammare del Golfo e Calatafimi Segesta, dal furto alla rapina, dalle minacce alle lesioni personali, l’Autorità Giudiziaria di Trapani, concordando pienamente con le risultanze investigative dei militari dell’Arma, ha emesso un ordine di esecuzione pena, dovendo lo stesso scontare 3 anni e 10 mesi di reclusione. Arrestato è stato poi condotto presso la Casa Circondariale “San Giuliano” di Trapani dove permarrà per scontare la pena.
I controlli svolti dai Carabinieri, continueranno nei prossimi giorni senza indugio e si intensificheranno ulteriormente soprattutto in vista delle imminenti festività natalizie. L’attività svolta dai militari dell’Arma è indirizzata al contrasto ed alla prevenzione delle così dette “stragi del sabato sera” ovvero gli incidenti automobilistici, talvolta mortali, causati da chi si mette alla guida del proprio veicolo dopo avere alzato troppo il gomito. Inoltre, tali controlli sono volti anche a sensibilizzare gli stessi commercianti affinchè si adoperino a predisporre quanto richiesto dalla legge e collaborino a tutelare i giovani dall’uso eccessivo di bevande alcoliche e non meno dall’uso di sostanze stupefacenti in genere.