18/05/2014 06:35:00

Frodi alimentari, sequestrato finto cappero di Pantelleria a Crotone

 In occasione della fiera mercato che annualmente si svolge nella città di Crotone in onore della Madonna di Capocolonna, la Forestale ha compiuto numerosi controlli sui prodotti alimentari esposti per la vendita sui banchetti. È stata verificata la completezza delle informazioni contenute in etichetta sui prodotti preconfezionati, quali formaggi, salumi, miele, conserve, nonché di quelle contenute sui cartelli apposti ai prodotti sfusi. In particolare gli uomini della Forestale hanno prestato attenzione ai prodotti DOP e a quelli IGP, alla mancanza di etichettatura, di tracciabilità dell’origine, alle date di scadenza, allo stato di conservazione dei prodotti stessi, con il proposito di sottrarre al mercato eventuali prodotti non conformi ai disciplinari di produzione e a quelli scaduti, vigilando in tal modo sulla sicurezza dei consumatori. Nel corso dei controlli è stata elevata una sanzione amministrativa per un importo complessivo di 6.000 euro e sequestrati 15 kg. di capperi venduti sfusi. Gli agenti hanno accertato che il venditore ambulante utilizzava abusivamente la denominazione del marchio “Cappero di Pantelleria” protetto dal disciplinare IGP (indicazione geografica protetta) riconosciuto a livello europeo. Dall’esame della documentazione si è rilevato che la merce sequestrata non era stata prodotta sull’isola di Pantelleria (TP), bensì in altri luoghi. Grazie ad una più diffusa informazione circa le norme che regolano la vendita dei prodotti agroalimentari e, soprattutto, ad un consumatore più attento, si e’ constatato nel complesso il rispetto delle normative di settore, a differenza di quanto avvenuto negli anni precedenti, quando tra l’altro furono trovati sui banchetti prodotti scaduti, recanti etichettature artificiosamente alterate al fine di mascherarne la data di scadenza. Il controllo ha costituito per i Forestali un’occasione per dare informazioni agli esercenti che avessero dei dubbi. La conoscenza ed il rispetto delle regole da parte degli operatori è infatti elemento fondamentale di garanzia per la sicurezza dei consumatori.