20/05/2014 22:55:00

Sciami di api a Trapani, Rizzi: "Convocare la conferenza di servizi"

 Api in città. Non poche api ma interi sciami e scatta l'allarme anche se, in realtà, il fenomeno non ha nulla di anomalo. Succede a Trapani dove ci sono state diverse segnalazioni di sciami di api che si sono introdotti anche in alcune abitazioni oppure hanno "occupato" terrazzi e giardini. Il capo della Segreteria nazionale del Partito Animalista Europeo, Enrico Rizzi, ha chiesto che sia convocata la Conferenza dei servizi e ha inviato una nota al comandante provinciale del Vigili del Fuoco, al dirigente del Dipartimento prevenzione veterinaria della Asp e al dirigente del Dipartimento dello Sviluppo rurale e territoriale dell'Assessorato regionale Agricoltura. Rizzi ha sottolineato che è importante e basilare salvaguardare l'incolumità delle persone ma anche preservare gli insetti che non devono essere uccisi ma catturati.

Occorre, in questo senso, che dopo l'intervento di emergenza dei Vigili del Fuoco, siano coinvolti gli apicoltori specializzati che sono dotati delle conoscenze e delle attrezzature necessarie per consentire alle api di "traslocare" senza lasciarsi dietro danni alle persone. Si tratta di insetti impollinatori particolarmente preziosi per l'equilibrio dell'ecosistema. Inoltre l'invasione delle api nel periodo primaverile, ha spiegato Rizzi, non è un evento anomalo ma è legato alla nuova ape regina che lascia l'alveare in cui è nata, con al seguito uno sciame di api operaie, per cercare una casa nuova. Rizzi ha insistito sulla necessità di coinvolgere gli apicoltori con i loro mezzi anche se, spesso, questi appaiono restii.