23/12/2014 13:05:00

Atletica. Ottime prove dei marsalesi alla Maratona di Pisa

 Strepitosa prestazione di Giacomo Milazzo alla Maratona di Pisa. L’atleta (e stavolta il termine non è certo un abuso) della Polisportiva Marsala Doc ha tagliato, infatti, il traguardo con l’ottimo tempo di 3 ore, 1 minuto e 54 secondi. Piazzandosi al 90° posto assoluto su circa mille concorrenti arrivati da ogni angolo d’Italia, ma anche da altre nazioni. E bisogna considerare che tra i primi novanta c’erano atleti di livello olimpico, come il vincitore: il marocchino Abdelhadi Tyar (2:18:49). “Sono molto contento – ha affermato, a fine gara, Giacomo Milazzo – probabilmente, potevo anche chiudere la gara sotto le tre ore, ma va bene così. Questo risultato è il frutto di mesi di duro allenamento, lottando anche con qualche acciacco fisico”. Che Milazzo fosse in forma lo si era capito all’ultima Maratona di Palermo (16 novembre) quando, pur correndo la gara come un allenamento in vista dell’impegno di Pisa, l’atleta marsalese l’ha chiusa in tre ore e venti minuti. A Pisa c’era anche un altro tesserato della Polisportiva Marsala Doc, Enzo Lombardo, che ha partecipato alla mezza-maratona, concludendo la prova con l’eccellente tempo di 1 ora, 37 minuti e 51 secondi. All’ultramaratona di Puntarazzi (Ragusa) ha, invece, partecipato l’altro alfiere biancazzurro, Michele D’Errico, che ha percorso i 50 chilometri in 4 ore e 17 minuti, piazzandosi al sesto posto assoluto e aggiudicandosi la coppa come vincitore nella categoria di appartenenza (SM60). La gara ragusana ha affascinato i suoi concorrenti anche per il paesaggio nel quale si è svolta: tra le campagne e i muretti a secco resi celebri dai telefilm sul “commissario Montalbano”. Nella frazione trapanese di Palma, infine, la sesta e ultima tappa del circuito “Insieme si può. Di corsa per la legalità” organizzato da Libera e Uisp. In questo caso, il memorial è stato dedicato all’agente di polizia penitenziaria Giuseppe Montalto, ucciso dalla mafia. Alla gara (6 km) per la società biancazzurra hanno partecipato Giuseppe Genna sr., Roberto Pisciotta e Giovanna Ornella Ferrante. Intanto, si è già messa in moto la macchina organizzativa della seconda “Maratonina del vino”, in programma a Marsala il prossimo 19 aprile e inserita, come quarta prova, nel prestigioso Grand Prix regionale Fidal delle mezze-maratone. Anche di questo si è parlato nella tradizionale cena di fine anno dei soci-atleti e della dirigenza della Polisportiva Marsala Doc, con l’auspicio che il 2015 sia ricco di soddisfazioni come lo è stato l’anno che sta per chiudersi.