04/05/2015 11:35:00

Atletica. Buone prestazioni degli atleti marsalesi alla Maratonina di Terrasini

 Sono stati 23 gli atleti della Polisportiva Marsala Doc a tagliare il traguardo nella XV edizione della Maratonina di Terrasini, classica di primavera valida come quinta prova del Grand Prix regionale Fidal. Nella gara vinta dall’olimpionico di Londra 2012 Yuri Floriani (1 ora, 7 minuti e 56 secondi), il più veloce tra i marsalesi è stato ancora una volta Pietro Paladino, che con il tempo di 1:19:35 è stato 13° assoluto (su oltre 800 concorrenti) e primo nella sua categoria d’età (SM40). Un risultato che premia il talento dell’atleta di punta della società presieduta da Filippo Struppa. Alle spalle di Paladino, seppur ad una certa distanza, hanno poi tagliato il traguardo, nell’ordine, anche Giuseppe Mezzapelle (1:31:54), Antonio Pizzo (1:33:39), Ignazio Abrignani (1:34:11), Vincenzo D’Accurso (1:34:55), Pietro Sciacca (1:37:17), Antonino Genna (1:39:22), Giuseppe Lombardo sr. (1:42:25), Damiano Ardagna (1:44:55), Giuseppe Beltrano (1:45:27). Ed inoltre, Renato Cascio, Piero De Vita, Mario Pizzo, Giuseppe Valenza, Giovanna Ornella Ferrante (quinta nella SF50 con 1:54:16), Giuseppe Cerame, Antonino Licari, Agostino Impiccichè, Francesco Sorrentino, Leonardo Maurizio Bilello, Salvatore Panico, Antonino Badalucco e Roberto Pisciotta. Tutti da lodare per l’impegno profuso in una gara resa ancor più difficile dal grande caldo che ha messo a dura prova i partecipanti, alcuni dei quali, a un certo punto, non ce l’hanno fatta più a proseguire e si sono ritirati. Ma la trasferta a Terrasini, per alcuni, non è stata solo atletica leggera. Qualche familiare di chi gareggiava ne ha, infatti, approfittato per visitare il Museo regionale di storia naturale e la mostra permanente del carretto siciliano che dal 2001 sono ospitati nell’antico Palazzo d’Aumale, che fu dell’omonimo duca, figlio del re di Francia Luigi Filippo. E questo è anche il bello di queste gare. Consentono di visitare luoghi di grande importanza storico-culturale che altrimenti difficilmente molti incrocerebbero. Intanto, tornando alle gare, sempre il caldo ha caratterizzato, a Banzi (Pz), la “6 ore dei Templari”, competizione alla quale ha preso parte Michele D’Errico, fornendo un’altra grande prestazione. Percorrendo, infatti, 62.340 metri, D’Errico è stato 20° assoluto e secondo nella sua categoria (SM60). Ancora una volta, dunque, è riuscito a salire sul podio, portando in alto il nome della Polisportiva Marsala Doc. E buona pubblicità alla società biancazzurra e alla città ha fatto anche Piero Tranchida partecipando alla Maratona di Rimini.