30/11/2015 11:10:00

Atletica. Alla "mezza" Maratona di Gela 14 atleti marsalesi. Michele D'Errico arriva primo

 Quattordici atleti della Polisportiva Marsala Doc hanno partecipato alla Mezzamaratona di Gela, ultima e decisiva prova del Grand Prix Fidal Sicilia 2015. Nella gara, vinta dal giovane catanese Luigi Spinali (1 ora, 12 minuti e 24 secondi), assenti alcuni dei “top runner” della società biancazzurra su questa distanza (Pietro Paladino, Giuseppe Mazara, Giacomo Milazzo), il più veloce dei marsalesi è stato Antonio Pizzo (1:32:03). A seguire, tra i tesserati della società presieduta da Filippo Struppa, hanno tagliato il traguardo anche Pietro Sciacca (1:37:07), Giuseppe Lombardo sr. (1:37:47), Ignazio Salvatore Cammarata (1:40:40), Pietro De Vita (1:43:33), Giuseppe Valenza (1:50:02), Giuseppe Cerame (1:50:13), Michele Torrente (1:51:10). E inoltre, nell’ordine, Agostino Impiccichè, Mario Pizzo, Francesco Sorrentino, Francesco Petruzzellis, Salvatore Panico e Antonino Badalucco. Tutti, indipendente dal risultato cronometrico, hanno conquistato punti preziosi per la classifica regionale a squadre. Classifica che vede la Polisportiva Marsala Doc in ottima posizione. In Calabria, intanto, un altro successo è stato centrato da Michele D’Errico, che nella prima edizione della “100 km dei Due Mari” (Jonio e Tirreno), competizione che mira a far da contraltare alla più famosa “100 km del Passatore”, ha conquistato il primo posto nella categoria SM60. D’Errico ha tagliato il traguardo in 12 ore e 22 minuti. Un ottimo tempo se si considera, oltre alla distanza da percorrere, anche le notevoli difficoltà tecniche costituite da numerose durissime salite, il cui dislivello, sommate tutte le ascese, equivale a scalare una vetta di oltre 3000 metri. Partendo da Curinga (provincia di Catanzaro), i coraggiosi atleti hanno attraversato bellissimi paesi come San Pietro a Maida, Maida, Iacurso, Girifalco, Cortale, Borgia e Squillace. “Vista l’altimetria – dice D’Errico – è stata una delle gare più dure che ho portato a termine quest’anno, resa ancora più difficile anche dalle cattive condizioni climatiche, con pioggia alla partenza e vento fortissimo per tutte le 12 ore e 22 minuti di gara fino al traguardo, che ho tagliato come primo di categoria”. A Calatafimi, infine, nell’ultima prova del Grand Prix provinciale a rappresentare la società sono stati Roberto Pisciotta, Antonino Licari, Matilde Rallo e Lea Pizzo.