11/07/2016 19:05:00

Atleti marsalesi alla maratona di Valderice. Ottima prova per D'Errico a San Gregorio

Nove atleti della Polisportiva Marsala Doc hanno partecipato, con successo, alla XV edizione del Trofeo podistico Città di Valderice. La gara si è disputata, come negli anni scorsi, nella frazione balneare di Lido Valderice, su un percorso abbastanza veloce tra il lungomare e le strade interne. Come in quasi tutte la gare estive, due le batterie. Anche se la partenza è stata unica. Donne e uomini Over 60 hanno corso per 5 km circa, mentre le altre categorie maschili per circa 7600 metri (tre giri). Nella gara più lunga, tra i marsalesi, il più veloce, come da pronostico, è stato Pietro Paladino, che con il tempo di 28 minuti e 37 secondi è stato secondo nella sua categoria (SM45). Sul podio anche Antonio Pizzo, secondo nella SM55 con 31’ e 23’’. Nella stessa batteria ha corso anche Giuseppe Cerame (40’ e 12’’). Nella gara più breve, eccellente prestazione di Giovanna Ornella Ferrante, prima nella SF50 con 23’ e 56’’. Piazzamenti anche per Mario Pizzo (24’ e 10’’), Matilde Rallo (25’ e 58’’), Lea Pizzo, terza nella SF35 con 35’ e 11’’, Andrea Greco, terzo nella SM75 con 40’ e 07’’, e Laura Tapognani, seconda nella SF60 con 45’ e 14’’. Sulle prestazioni di tutti gli atleti in gara ha notevolmente influito il gran caldo e un discreto tasso di umidità.

 

Un’altra grande prestazione, nonostante qualche problema fisico, è stata fornita da Michele D’Errico in un’altra ultra-maratona. Alla “6 ore” di San Gregorio (Ct), infatti, il portacolori della Polisportiva Marsala Doc è stato terzo assoluto tra gli uomini e primo nella sua categoria d’età (SM60). Nella gara vinta dal grande Vito Massimo Catania (Atletica Regalbuto), D’Errico, allo scoccare delle sei ore, ha percorso circa 62 chilometri. “Dedico questa prestazione – dice l’atleta marsalese di origine lucana – agli amici delle Due Rocche. E in particolare a Nino Rosolia e a Natale Bonventre”. Ancora una volta, D’Errico ha dato dimostrazione delle sue grandi capacità atletiche, con una continuità di rendimento sulle grandi distanze davvero eccezionale. Non a caso, lo scorso aprile, è rientrato nel ristretto gruppo di podisti che sono riusciti a portare a termine una gara che può essere definita “epica”. E cioè l’ultra-maratona “Milano-Sanremo”: 285 chilometri sempre di corsa lungo le strade della “classicissima” del ciclismo. La “6 ore” di San Gregorio, intanto, per D’Errico costituisce una tappa di avvicinamento a un’altra importante competizione: la “100 km di Asolo”, in programma per sabato prossimo nella cittadina trevigiana.