24/11/2016 10:00:00

Mafia. Processo "Cemento del Golfo", tutti rinviati a giudizio. E sulle parti civili...

 Sono stati rinviati a giudizio cinque degli arrestati nell’operazione antimafia “Cemento del Golfo” eseguita tra Alcamo e Castellammare del Golfo, nel trapanese, lo scorso mese di
marzo. Il provvedimento, disposto dal Gup del tribunale di Palermo su richiesta dei Pm Francesco Grassi e Gianluca Di Leo, riguarda l’imprenditore iscritto all’associazione antiracket di Alcamo Vincenzo Artale, il boss castellammarese Mariano Saracino di 69 anni, Martino Magaddino, Vito e Martino Badalucco di 59 e 35 anni.
L’accusa e’ di associazione mafiosa, estorsione aggravata, danneggiamento aggravato, intestazione fittizia aggravata, frode nelle pubbliche forniture e furto. L’indagine eseguita
dai carabinieri riguardava l’imposizione delle forniture di cemento e fu coinvolto anche Vito  Turriciano di 70 anni che sara’ giudicato con il rito abbreviato a partire dal 17 gennaio. Il
processo per gli altri cinque invece si svolgera’ con il rito abbreviato dinanzi al giudice Angelo Pellino del Tribunale di Trapani a partire dal 15 dicembre.

Ammesse tutte le parti civili (il Comune di Castellammare del Golfo, l’associazione Antiracket e antiusura di Alcamo, il Centro studi Pio La Torre, Confindustria Trapani e l’associazione Libero Futuro di Palermo) tranne l’associazione antiracket di Trapani e l’Associazione Antimafie e Antiracket “Paolo Borsellino” Onlus di Marsala. La prima per motivi territoriali in quanto i fatti sono circoscritti nei territori di Castellammare del Golfo e Alcamo, la seconda, oltre che sempre per motivi territoriali, anche per le recenti inchieste di Tp24 sulle parti civili "facili" dell'associazione, che hanno spinto addirittura il figlio di Borsellino, Manfredi, a diffidare l'associazione dall'utilizzo del nome del padre



Giudiziaria | 2021-09-23 07:00:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Rissa al Carnevale di Petrosino. Una condanna 

  E’ stato condannato a sei mesi di carcere (pena sospesa) uno dei protagonisti della rissa che la sera del 26 febbraio 2017 ha auto come teatro una struttura di Petrosino, dove era in corso una serata danzante per Carnevale. Ad essere...

Medicina e Chirurgia | 2021-09-22 15:09:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Quando rivolgersi ad un neurochirurgo?

La visita neurochirurgica è volta alla valutazione delle patologie a carico del sistema nervoso centrale (cervello e midollo spinale) e periferico (costituito da tutti gli altri elementi nervosi) o di disturbi che colpiscono la colonna...

https://www.tp24.it/immagini_banner/1632204992-istituzionale-7-di-9.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1631775220-mr23.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1631607232-glocalsud.gif
<