12/09/2018 23:00:00

Dall'Etna a Partanna. Gli atleti della Marsala Doc impegnati in Sicilia

Dall’Etna a Partanna. Da un’ultra-maratona a una gara più breve e veloce, gli atleti della Polisportiva Marsala Doc hanno ancora una volta onorato i colori della società presieduta da Filippo Struppa. Sulle strade dell’Etna, è stato Michele D’Errico a correre da assoluto protagonista la “100 km” partita da Bronte (760 metri di altitudine) per sfiorare quota 2000. E nonostante qualche piccolo acciacco fisico accusato la settimana precedente, D’Errico ha fornito l’ennesima grande prestazione, piazzandosi al terzo posto assoluto, nonché al prima nella sua categoria d’età (SM60). “Bellissimo percorso – dice D’Errico - girava tutto intorno al vulcano con partenza da Bronte, sud est e arrivo al rifugio sapienza zona nord per poi scendete a valle”. A Partanna, invece, tanti altri atleti biancazzurri hanno partecipato alla nona prova del Grand Prix provinciale Fidal di corsa su strada. Tre giri nel centro storico del paese belicino, con partenza e arrivo all’interno del Castello Grifeo, per un totale di 6.800 metri, tutti corsi a gran velocità, nonostante la lunga salita di corso Vittorio Emanuele. Nella competizione, vinta dall’alcamese Vincenzo Giangrasso (con il tempo di 25 minuti e 36 secondi), il primo dei marsalesi non poteva che essere Pietro Paladino, quarto assoluto, su 173 partenti, e terzo nella categoria di appartenenza (SM45) con 26’ e 11’’. A distanza, ha poi tagliato il traguardo Antonio Pizzo (28’ e 51’’), venticinquesimo assoluto e secondo nella SM55. A ruota, sono arrivati Ignazio Cammarata (28’e 55’’) e Damiano Ardagna (29’ e 01’’). Quindi, Fabio Sammartano (29’’ e 23’’), che nonostante un infortunio subito nella fase iniziale della gara è comunque riuscito a conquistare il terzo posto di categoria (SM40). A conquistare, poi, punti preziosi per la classifica a squadre, oltre che per le rispettive individuali, sono stati Francesco Cernigliaro (29’ e 51’’), Pietro Sciacca (30’ e 11’’), Ignazio Abrignani (30’ e 44’’), Antonino Genna (31’ e 05’’). E poi, Agostino Impiccichè, Matilde Rallo, quarta nella SF45, Mimmo Ottoveggio, Giuseppe Genna, Antonino Licari, Pino Valenza, Filippo Struppa, Roberto Pisciotta, Paola Imparato, quarta nella SF50, Isabella Valenti e Andrea Greco, sul podio nella SM75. Per molti di loro, il prossimo impegno è la Mezzamaratona di Cefalù (domenica 16 settembre). 

Comunicato Stampa



  • Tp24 Tv
  • RMC101
  • Podcast
  • Inchieste