30/04/2019 04:00:00

Il Libero Consorzio di Trapani delibera il pagamento di un decreto ingiuntivo

 Il Libero Consorzio Comunale di Trapani dovrà effettuare il pagamento di poco più 1.182,45 per una cartella esattoriale emessa da “Riscossione Sicilia”. L'ex Provincia regionale ha deciso di versare la somma entro il termine assegnato di 60 giorni dalla notifica della cartella esattoriale per evitare che l'importo aumenti degli oneri finanziari.

Il fatto risale all'11 gennaio del 2012, data del decreto ingiuntivo emesso dal Tribunale di Trapani su richiesta di un imprenditore che non aveva avuto riscontro all'istanza, riguardante l'attivazione di un'attività turistica B&B e di una casa vacanze.

Con il decreto ingiuntivo, notificato il 18 gennaio del 2012, si intimava al Libero Consorzio di provvedere all'immediata consegna della documentazione richiesta dall'imprenditore e al pagamento delle relative spese legali.