23/05/2019 06:00:00

Marsala, Alberto Di Girolamo:"Votiamo una politica europea, non sovranista e d'isolamento"

Alberto Di Girolamo, sindaco di Marsala, ha dato appuntamento anche attraverso la sua pagina facebook per un incontro di politica e quindi elezioni europee.

Assolutamente sì. Domenica ci sono le elezioni europee che sono importantissime. Queste sono state viste sempre come un qualcosa di lontano. Tutti oggi abbiamo capito l’importanza dell’Europa e di andare al voto e credo che questa volta più di altre volte si decida non solo il futuro dell’Europa ma dell’Italia e soprattutto del meridione d’Italia. Io sto amministrando Marsala semplicemente con Fondi europei. I cittadini devono sapere che l’Europa, che ha permesso ai nostri giovani di girarla senza passaporto e con la tessa moneta, è stata estremamente utile ma per quanto riguarda le Regioni meno sviluppate e tra questi c’è la nostra Sicilia, i Fondi europei sono fondamentali perché non c’è altro. Guai, guai a fare una Europa diversa. Poi va corretta, vanno corrette alcune cose, ci vuole meno burocrazia, ma io dico sempre che la burocrazia che blocca tutto non è quella dell’Europa ma quella della Regione. Per i Fondi Europei del 2014 e del 2020, siamo nel 2019, ancora la Regione deve fare alcuni bandi o alcuni emessi anni fa devono essere definiti.

Sindaco quale candidato del PD appoggiate?

Io faccio un appello al voto perché è giusto andare a votare. Poi io sono del PD e quindi invito tutti a votare per il PD. Ma credo che sia importante votare per chi fa una politica europea e non una politica sovranista e di isolamento come stanno facendo soprattutto la Lega e anche il Movimento Cinque Stelle, che non si capisce con chi staranno in Europa dopo le elezioni.

Sindaco pare che questa amministrazione comunale, che adesso lei dice è targata PD, anche se fino a qualche tempo fa dicevate di amministrare per il bene della città, abbia scelto una candidata che è Michela Giuffrida, puntate su di lei?

Ma io dico che è importante andare a votare. Ci sono sette candidati del PD e tra questi c’è Michela Giuffrida che, come deputato uscente si è impegnata di più, è stata vicina al nostro territorio. Poi ce ne sono altri, c’è la possibilità di votare per tre candidati, ma fra quelli presenti la Giuffrida è quella che ha dato molto di più alla Sicilia.

Sindaco, che novità ci sono sui pontili dello stagnone? Lei ha fatto un sollecito alla ex provincia che a sua volta dice: veramente stiamo aspettando il Comune…

Ma i pontili sono della provincia non sono del Comune. Io ho sollecitato affinché intervenisse sui pontili. Ho sentito il commissario Cerami e mi è sembrato che dietro mia sollecitazione cercherà di fare qualche cosa. Lo risentirò a breve, spero e mi auguro che intervengano sui pontili come su tante altre cose, ad esempio i canneti, che bisogna decidere cosa farne e come sistemarli, perché c’è la gente che non vede il mare ma poi a quei canneti qualcuno dà fuoco e fa più male che bene.

Per quel che riguarda i locali delle scuole, che cosa ci dice, ci sono novità?

Abbiamo fatto una convenzione con la quale, come dicevo da tempo, abbiamo dato in concessione la scuola di Pastorella, facendo di tutto per far rimanere l’università a Marsala, cosa fondamentale per noi. Siamo rimasti con il commissario che, man mano si libereranno altre aule, bisognerà valutare insieme se sono comode per i ragazzi. Non so quanto serve un’aula a Birgi o a Strasatti, ma dobbiamo mettere a disposizione dei locali idonei.