12/10/2019 14:45:00

Mazara, Quinci fa il punto su ambiente, dragaggio e fognature. Progetto pilota sui rifiuti

Il Sindaco di Mazara del Vallo Salvatore Quinci ha illustrato in conferenza stampa il piano di riorganizzazione della struttura burocratica dell’Ente, approvato con delibera di Giunta n. 163/2019.

 

Le novità più importanti riguardano:

- il passaggio del Servizio Ecologia e Ambiente, dal 2° (Gestione delle Risorse) al 3° settore comunale (Servizi alla Città e alle Imprese);

- il passaggio delle competenze degli Affari Generali, dal primo settore (Servizi Sociali, Educativi e Culturali) allo Staff Servizi Generali e Strategici del Segretario Comunale;

- il passaggio dei Servizi Cimiteriali al 4° settore Servizi Demografici.

 

Il Sindaco ha annunciato che la prossima settimana ufficializzerà la nomina dei due nuovi dirigenti a tempo determinato del Settore Affari Finanziari e Personale e del Settore Lavori Pubblci e che saranno resi noti gli atti di interpello per la nomina di 11 posizioni organizzative. Saranno inoltre effettuati dei trasferimenti di personale, da un settore all’altro, per ottimizzare i servizi.

 

Il Sindaco ha annunciato che per incentivare il personale comunale ad un impegno sempre maggiore e per fare “gioco di squadra” sarà istituito il Premio “Dipendente dell’Anno”.

 

Sugli altri fronti, rispondendo alle domande dei cronisti, il Sindaco ha affrontato i seguenti temi.

 

Ambiente: “L’installazione dei cassoni differenziati a Mazara Due è stata da me decisa – ha detto il Sindaco - per motivi di salute pubblica”. Sempre a tutela della salute pubblica il Sindaco ha annunciato una serie di azioni “per i miasmi provenienti dagli impianti di depurazione”.

Fognature e dragaggio: due novità importanti sono state annunciate.

“Sta per essere aperto – ha detto il Sindaco – il grande cantiere degli attesi lavori di realizzazione della nuova condotta fognaria acque nere dei quartieri Trasmazaro e Tonnarella. Già oggi sono già stati notificati i primi decreti di esproprio di porzioni di terreni per consentire gli interventi.

 

Sul dragaggio il Sindaco ha annunciato che i lavori “inizieranno a breve grazie al dialogo costante e costruttivo che abbiamo avuto con la Regione Siciliana. Lavori – ha concluso il Sindaco – che saranno preceduti dalla rimozione dei relitti già programmata e dal completamento dei lavori di pulizia dell’alveo del fiume in fase di svolgimento”.

 

DIFFERENZIATA, PROGETTO PILOTA A MAZARA DUE
“Su direttiva del Sindaco abbiamo avviato da oggi, solo per il quartiere Mazara Due, un progetto pilota che modifica in maniera temporanea il sistema di raccolta porta a porta con il sistema di raccolta differenziata di prossimità.

All’interno del quartiere di Mazara Due sono state collocate 9 postazioni di cassoni per la raccolta differenziata.

Tale progetto nasce dall’esigenza di migliorare ed ottimizzare il servizio di raccolta nel quartiere con effetti positivi auspicati sul fronte della riduzione degli abbandoni. L’iniziativa si inquadra in una serie di azioni, nelle more dell’imminente affidamento del servizio di raccolta ad Ecoburgus a seguito della sentenza del consiglio di giustizia amministrativa, che ci consentirà anche una riorganizzazione ed una ottimizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti in linea con il capitolato d’appalto. Proseguiranno inoltre i controlli straordinari della Polizia Municipale per sanzionare chi abbandona rifiuti in strada”.

Lo ha detto l’assessore comunale Caterina Agate annunciando l’avvio del progetto di raccolta differenziata di prossimità nel quartiere Mazara Due.

Oggi, intanto, prima tranche di pulizia straordinaria della Città con uomini e mezzi della raccolta differenziata del multi materiale. Gli interventi straordinari proseguiranno anche nelle prossime settimane.