06/11/2019 18:49:00

Trapani, la tassa sui rifiuti del 2020 non verrà ridotta

 Bocciata la proposta, avanzata da Officina di Base, di ridurre, a Trapani, la Tari per l’anno 2020.

“Rispetto agli anni precedenti e a valere da quest’anno – spiega il sindaco Giacomo Tranchida – la Tari è stata ridotta del 10 per cento. Di contro abbiamo raggiunto la percentuale del 65 per cento per la raccolta differenziata”.


La proposta di Officina di Base scaturiva dalla circostanza che l’Amministrazione aveva applicato una sanzione del 30 per cento per una inadempienza commessa da Energetikambiente in relazione alla mancanza di mezzi nuovi, applicando alla ditta una penalità di circa 130.000 euro mensili. Le somme accantonate dal Comune, secondo Officina, possono essere spalmate per la riduzione della Tassa sui rifiuti.


“Le economie derivanti dalle sanzioni inflitte all’azienda – sottolinea il primo cittadino – in larga parte sono state impiegate per il potenziamento dei servizi aggiuntivi: scerbatura nelle frazioni e quartieri, bonifica di discariche abusive individuate sul territorio, servizi di spazzamento. Ad essi, inoltre, vanno aggiunti i costi per il conferimento discariche e piattaforme extra provincia”.


“Invero – conclude Tranchida -potrebbero di certo concorrere alla diminuzione della tassa e conseguentemente per i prossimi piani tariffari annuali, lo sviluppo produttivo dei programmi del nuovo centro raccolta in località ex Asi e il miglior utilizzo delle compostiere di prossimità oltre a quelle individuali già in consegna”.