02/12/2019 07:05:00

Le sardine riempiono Piazza del Duomo a Milano, nonostante la pioggia

 Nonostante la pioggia, il movimento delle Sardine ha riempito piazza del Duomo a Milano. Il raduno era previsto in piazza dei Mercanti, troppo piccola però per raccogliere il gran numero di manifestanti che hanno aderito all’appello.

Così i partecipanti, almeno 25 mila, si sono spostati. Tra gli ombrelli si sono viste centinaia di sardine di cartone colorate. La piazza ha intonato Bella ciao e Com’è profondo il mare. Tra gli altri ha preso la parola Roberto Saviano: «Questa piazza non deve essere solo contro, ma sta andando verso la difesa dei diritti che sono prima di ogni cosa».


Il 15 dicembre le sardine di tutta Italia si riuniranno a Roma. «Sarà il primo congresso delle sardine? “Diciamola così: prenderemo una birra tutti insieme e ognuno dirà la sua. Noi intanto speriamo di riempire, il 14 dicembre, piazza San Giovanni. Puntiamo a organizzare una grande manifestazione con sessantamila sardine” […] Qualcuno ha proposto che si vestano di bianco, un’enorme piazza di sardine bianche, Roma trasformata in un mare bianco “che è il colore del candore contrapposto a quello delle carognate, il colore dei senza colore” […]. E i soldi? “Le sardine si autotassano. Ma a Roma ci trattano come un partito e impongono costi molto alti. A partire dall’Ama, che chiede un euro a partecipante”. Un euro a sardina? I soldi, come vuole il vecchio aforisma di Margaret Thatcher, “hanno reso buono il Buon Samaritano più delle sue buone intenzioni”» [i 4 fondatori, Mattia Santori, Andrea Garreffa, Roberto Morotti e Giulia Trappoloni, per la prima volta intervistati insieme da Francesco Merlo, su Repubblica.].