22/02/2020 06:00:00

Petrosino, Gaspare Giacalone: "Il nostro carnevale si distingue per la sua originalità"

Gaspare Giacalone, sindaco di Petrosino. E’ arrivato il Carnevale, il momento clou dell’anno per la sua cittadina. Quest’anno che Carnevale ci dobbiamo aspettare?

Io penso che sarà ancora più bello perché continua ad affondare le radici nella sua originalità. Sono cosciente che tante città festeggiano e organizzano il Carnevale a modo proprio. Per quel che riguarda quello di Petrosino la cosa che più lo contraddistingue è l’originalità e la genuinità. Chi viene a Petrosino è coinvolto e travolto da un clima di festa ed è davvero un evento a 360 gradi, perché oltre alla sfilata dei carri che sono i principali protagonisti, poi trovano una organizzazione logistica unica che va dalla via del gusto, al palacarnival. Insomma, ci si ferma a ballare a vedere i concerti. Davvero una città in festa e chi viene se ne accorge subito perché viene travolto da questo clima.

Quest’anno l’ospite è Sabrina Salerno.

Sì, sarà ospite domenica sera all’interno del carnival show. Abbiamo voluto arricchire questa manifestazione. Non è l’attrazione principale, senza nulla togliere a Sabrina Salerno. Per noi rimangono protagonisti i carri e chi davvero ha lavorato e lei andrà ad arricchire quello che è il loro spettacolo, un po’ come è successo a Sanremo.

Sindaco Giacalone c’è stato un consiglio comunale molto agitato a Petrosino. L’ex suo vicesindaco Marcella Pellegrino, dice che non si era mai vista una cosa del genere, di un consiglio che inizia e finisce immediatamente.

No, non c’è stato nessun consiglio comunale agitato perché il consiglio non c’è stato proprio. C’è stato un consigliere comunale che ha avuto un malore. Abbiamo ritenuto giustissimo rinviare e dare la possibilità al consigliere comunale in questione di potersi esprimere quando si sarà rimesso e quando sarà riconvocato di nuovo il consiglio comunale.

A Marsala si vota a maggio. Il suo nome ogni tanto è spuntato come possibile candidato sindaco, i giochi sembrano quasi fatti, lei che idea si è fatto? 

Io non ho mai partecipato a riunioni e non sono mai stato candidato. Marsala è una città vicina verso la quale proviamo profondo rispetto e tifiamo assolutamente affinché abbia il meglio. Io non interferirò in quella che è una vicenda elettorale. Mi auguro che ci sia sempre un rapporto di collaborazione fattivo tra il mio comune e il comune di Marsala.

Dovendo scegliere tra Agostino Licari, Giulia Adamo e Massimo Grillo, lei chi vorrebbe come sindaco vicino?

Ma io l’unica cosa che dico è che non voterei nessuno che viene appoggiato dalla Lega, questa è l’unica esclusione che posso consentirmi e lo dico a voce alta. Per il resto lo devono decidere i marsalesi.

Come vede il dibattito attorno alle sorti del Governo, come finisce secondo lei?

Io spero e mi auguro che prevarrà il senso di responsabilità. Penso che l’Italia stia attraversando un momento molto critico, se non prevale quello, vuol dire che siamo messi molto male. Lo vedremo nelle prossime settimane. Io mi auguro che si vada avanti.

Renzi propone di abolire il reddito di cittadinanza, lei cosa ne pensa?

Io non ho molta stima di Renzi. A me sembra che sia sempre alla ricerca disperata di visibilità. Il reddito di cittadinanza, sono io il primo a dire che è sicuramente migliorabile, ma togliere un ammortizzatore sociale così importante mi sembra un argomento scellerato.

Sindaco Giacalone, su di lei girano voci di adesione al PD. Quando facciamo questa tessera?

Avete informatori sbagliati, evidentemente le vostre fonti non sono così accurate. Se io decido di aderire al PD, sarò il primo a dare la notizia. Non avrei bisogno di farla passare per rumors o fonti poco attendibili.