30/03/2020 02:00:00

Coronavirus: attività produttive, Regione differisce scadenze Po Fesr

Via libera dal governo Musumeci al differimento dei termini di scadenza per la realizzazione, rendicontazione e monitoraggio dei progetti finanziati con Fondi europei. Il provvedimento è destinato alle imprese siciliane che hanno aderito agli avvisi emanati dal dipartimento delle Attività produttive e relativi al Po Fesr 2014/2020 per gli obiettivi Tematici 1 e 3.

«Si tratta - spiega l’assessore Mimmo Turano - di un intervento doveroso chiesto a gran voce dalle imprese che stanno oggi affrontando numerose difficoltà determinate dagli effetti eccezionali e imprevisti dell’emergenza sanitaria».

A seguito della decisione della giunta regionale vengono dunque sospesi fino al 31 luglio i termini di scadenza e viene, inoltre, prorogata la validità di tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi.

«E’ chiaro - aggiunge Turano - che se la Commissione Europea dovesse fissare nuovi termini per la chiusura delle operazioni sul ciclo di programmazione 2014/2020 gli stessi verrebbero estesi a favore di tutti i beneficiari».

Il governo Musumeci sta lavorando anche a un pacchetto di misure, compatibili con gli orientamenti europei e nazionali, per convogliare risorse comunitarie non vincolate sui servizi sanitari e in altri settori, a cominciare dagli aiuti alle micro, piccole e medie imprese. L’obiettivo è riuscire a mettere in campo risorse per aiutare le imprese a far fronte a carenze di liquidità, per risarcire le aziende dai danni determinati dalla prolungata chiusura e per garantire anche il posto di lavoro e il salario dei lavoratori colpiti.