11/05/2020 12:00:00

La scuola siciliana si mobilita. Una serie di videoconferenze della Cisl sull'emergenza 

 Si mobilita il mondo della scuola siciliano. I sindacati del settore hanno infatti indetto in tutte le città dell’Isola per il prossimo 13 maggio ad orari che variano a seconda del territorio, le assemblee sindacali provinciale per tutto il personale docente e Ata, con contratto a tempo indeterminato e determinato, di tutti gli istituti di ogni ordine e grado, e che si terranno in videoconferenza.

Fra i temi l’emergenza Coronavirus e quindi la richiesta alle istituzioni nazionali della sigla di un protocollo specifico per la scuola sulla sicurezza; le proposte per la conclusione dell’anno scolastico e l’avvio del nuovo; la didattica a distanza e il lavoro agile e quindi le nuove modalità lavorative da disciplinare; l’assenza di un piano straordinario di investimenti per potenziare gli organici e dotare le scuole di risorse e strumenti necessari. Al centro delle assemblee anche il reclutamento del personale docente e Ata per la loro stabilizzazione . “Il confronto del mondo della scuola per preparare un ritorno alle attività didattiche in presenza in condizioni di sicurezza, è un obiettivo che richiede la definizione di un progetto ampiamente condiviso – commenta Francesca Bellia segretario generale Cisl Scuola Sicilia -. Per questo è importante il coinvolgimento dei lavoratori della scuola per fare analisi e proposte, insieme per la definizione di un percorso che deve vedere protagonisti chi sarà in prima linea a dover affrontare questa sfida”. “Siamo fortemente impegnati perché la comunità scolastica che già ha dato prova di passione, dedizione e responsabilità sia sempre più la protagonista di un modello di scuola nuovo.” A Trapani le assemblee si terranno il 18 e il 21 maggio.