10/07/2020 15:20:00

Ancora sangue sulle strade siciliane. Due brutti incidenti a Marsala in poche ore

 Ancora morti sulle strade siciliane in questa estate 2020. Sono due le vittime di due diversi incidenti avvenuti ieri, a distanza di poche ore, uno sull'autostrada A19 Palermo Catania e l'altro sulla strada tra Noto e Rosolini, in provincia di Siracusa.

Nel primo incidente a perdere la vita è stata una donna di 54 anni di Catania, Sebastiana Saitta. Era al volante della sua Lancia Yspilon, quando, nei pressi degli svincoli di Enna e Caltanissetta,  si è scontrata, prima con una Renault Megane e poi ha invaso la carreggiata schiantandosi frontalmente con un muro e poi con un tir in transito. Il figlio 34ennne della donna, che era a bordo su lato passeggero, è in gravi condizioni. E' stato prima trasferito all'ospedale di Enna e poi a Catania. Anche gli occupanti dell'altra vettura sono rimasti feriti e si trovano ricoverati al Sant'Elia. 

L'altro incidente, invece, è costato la vita ad un tecnico radiologo di 30 anni, Danilo Macauda, che a bordo della sua moto si è scontrato con un'auto finendo poi rovinosamente sull'asfalto. Vani i tentativi di soccorrerlo, il giovane è morto sul colpo.

E ieri due incidenti hanno caratterizzato la serata a Marsala. Il primo intorno alle 19:30, in contrada Berbaro, dove due giovani, una ragazza attorno ai vent'anni a bordo di una Citroen C3 Pluriel e un ragazzo di trent'anni su una Nissan Xtrail si sono scontrati frontalmente, procurandosi, fortunatamente, solo tante escoriazioni e diverse ammaccature ma nulla di grave.

L'altro scontro invece è avvenuto attorno alle 22:15 in via Salemi e ha coinvolto tre mezzi, un pulmino guidato da un uomo e due vetture che, parcheggiate sono state travolte dall'uomo che ha perso il controllo del mezzo. Anche in questo caso è andata bene, l'uomo alla guida del Van ha subito delle ferite non gravi. 

La raccomandazione che ministero, polizia, carabinieri e enti locali fanno, è quella di mantenere una guida sempre più sicura possibile, usando le cinture di sicurezza, mantenendo le distanze dai veicoli che precedono, controllando gomme, sospensioni e freni dei veicoli e tutti gli altri sistemi di sicurezza, specie ora che si parte per qualche gita fuori porta o per le ferie estive. E cosa più importante, la raccomandazione soprattutto per i giovani, e in generale per tutti: non guidare dopo aver bevuto. 

 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1596818921-t-cross-ago.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596638168-aeroporto-palermo-punta-raisi.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596438976-saldi-estivi-50.gif