28/10/2020 11:45:00

Coronavirus: non c'è posto in ospedale in Svizzera per chi ha più di 85 anni 

 La Svizzera, nei guai per la pandemia del coronavirus, lascerà ufficialmente al loro destino, senza accoglierli nei reparti di terapia intensiva, gli ultra 85enni, gli ultra 75enni affetti da cirrosi epatica o da insufficienza renale cronica stadio III o da insufficienza cardiaca di classe NYHA superiore a 1 e con sopravvivenza stimata a meno di 24 mesi.

Saranno inoltre esclusi i pazienti di qualunque età che abbiano sofferto di ricorrenti arresti cardiocircolatori o abbiano, causa cancro, un’aspettativa di vita inferiore ai dodici mesi o soffrano di demenza grave o di insufficienza cardiaca di classe NYHA IV o di malattia degenerativa allo stadio finale.

Il sito della Radio svizzera italiana (Rsi) riferisce della preoccupazione del consigliere federale e ministro della salute Alain Berset, che definisce la situazione "critica". "L'aumento dei nuovi casi di coronavirus è esponenziale. I casi raddoppiano e ci aspettiamo che pure il numero di ricoveri raddoppierà giorno per giorno", ha detto il ministro in visita all'ospedale universitario di Losanna (Chuv). "Siamo uno dei Paesi messi peggio a livello europeo. Dobbiamo evitare il sovraccarico del sistema sanitario", ha aggiunto Berset, citato dalla Rsi. 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1618405624-nuova-audi-q2-e-q3-sportback-aprile.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1618563808-istituzionale.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1618498193-profumo-di-liberta.jpg
!-- ADS_MEDIUM_RECTANGLE_4_DESKTOP -->
<