14/01/2021 06:00:00

  I contributi di Grillo e le polemiche per le “Meraviglie di Marsala”

Ha suscitato molte polemiche a Marsala la pioggia di contributi elargiti dalla giunta Grillo pochi giorni fa.
In un periodo di vacche magre, di stop agli eventi, l'amministrazione comunale guidata da Massimo Grillo, in pochi giorni, ha deliberato contributi per 73 mila euro per associazioni, parrocchie, enti.

Tra questi contributi ha particolarmente scosso gli animi quello concesso all’Associazione Culturale “Marsala Professione Musica” per il progetto “Le meraviglie di Marsala”. Un contributo importante: 14 mila euro. E di questo progetto ne è venuto fuori un video natalizio di ben 50 minuti con gli alunni di alcune scuole marsalesi, e una "benedizione" iniziale del Sindaco Massimo Grillo.

 


Quella della realizzazione del video è una vicenda della quale ci siamo occupati su Tp24 perché gli alunni della scuola Sirtori, per girarlo, hanno avuto una vera e propria odissea, con genitori e insegnanti multati per l'assembramento al Monumento ai Mille (spacciato come luogo archeologico di Marsala ...) e la preside, Tumbarello, che ha ricostruito per noi l'accaduto, chiedendo pure se qualcuno non debba pagare i danni per la disorganizzazione e il disagio, costato un giorno di lavoro e le multe. Raccontiamo la vicenda qui.

Insomma, un progetto che non è partito con il piede giusto. E proseguito male anche con la pubblicazione della delibera con l’ammontare del contributo. Perchè altre associazioni escluse dalla pioggia di contributi si sono sollevate contro l’amministrazione comunale ritenendo eccessivi i 14 mila euro per un video natalizio, troppo lungo, che accatastava uno dietro l’altro cori e performance di alunni e docenti di buona volontà.

"Il video "Le Meraviglie di Marsala" dedicato alle scuole è gratuito. Il progetto è in fase di produzione e interessa circa 20 lavoratori del settore artistico marsalese", ha scritto in un lungo post il presidente dell’associazione, Gino De Vita, uno dei musicisti più conosciuti di Marsala.

Nella delibera viene descritto il progetto così:

 

 

Si parla di otto racconti multimediali a cura di attori e musicisti marsalesi, 8 performance ad opera di alunni delle scuole, e due video, uno promozionale e uno per le festività natalizie. Ecco il documento completo. 

 

 Per come si intende nella delibera, e da quanto dice anche De Vita, il progetto non si conclude qui, e ci dovrebbero essere altre performance di taglio totalmente diverso e più “professionale” rispetto a quello visto finora che poco c’entra con le finalità del progetto.

De Vita scrive anche una cosa importante nel suo post.

“Abbiamo proposto questo progetto perché, da professionisti dell’ambito artistico, non volevamo chiedere un ristoro al comune, volevamo un gesto di attenzione verso un comparto di professionisti dimenticato da tutti, mettendo a disposizione le nostre professionalità e restituendo al territorio un prodotto in cui le nostre professionalità e l’amore che sentiamo per questa terra facciano da traino per la promozione turistica del territorio, partendo dalle sue “meraviglie””.

In sostanza, dice De Vita, in un periodo in cui artisti, cantanti, musicisti, se la passano male, con teatri chiusi, eventi annullati, a causa del Covid, la giunta Grillo ha deciso di dare un sostanzioso contributo ad alcuni professionisti.

 



  • Tp24 Tv
  • RMC101
  • Podcast
  • Inchieste
https://www.tp24.it/immagini_banner/1610390675-gennaio-2021.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1611155741-mr03.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1608550846-aquapur-2021.gif