07/04/2021 08:41:00

Caso della coop "Colombaia", dipendente a processo per falsa testimonianza 

 C’è un’ultima appendice giudiziaria nel caso della cooperativa agricola marsalese “Colombaia”, confiscata dalla Guardia di finanza nel maggio 2019 nell’ambito dell’indagine che vide coinvolti, per “intermediazione illecita (‘caporalato’, ndr) e sfruttamento del lavoro”, i marsalesi Filippo e Giuseppe Angileri, padre e figlio, e di Benedetto Maggio, cognato di Giuseppe Angileri, nonché il romeno Ion Lucian Ursu.

I primi tre hanno già patteggiato da tempo la condanna: per il più anziano due anni di reclusione, con pena sospesa. Per gli altri due, invece, due anni e mezzo. Per tutti, concesse attenuanti per aver risarcito i danni.

A difenderli sono stati gli avvocati Piergiorgio Giacalone, Diego Tranchida, Giuseppe De Luca e Giuseppe Monteleone. L’appendice è il processo che con l’accusa di falsa testimonianza vede imputato, davanti al giudice monocratico di Marsala Mariaserena Barcellona, il 35enne Antonino Sciacca, ex dipendente della cooperativa Colombaia.

Il 5 ottobre 2016, Sciacca avrebbe detto il falso davanti al giudice del lavoro per difendere i vertici della coop, ai quali avevano fatto causa tre braccianti romeni: Nechita, Costel e Cezar Andrea Vasile, tutti adesso parte civile nel processo con l’assistenza legale dell’avvocato Alessandro Casano. Nell’ultima udienza è stato ascoltato il maresciallo della Guardia di finanza Salvatore Missuto, ex componente della sezione delle Fiamme Gialle della Procura di Marsala. Sul finale del processo sarà, invece, ascoltato il luogotenente Antonio Lubrano, che di quella sezione è stato a lungo capo e che condusse in prima persona quell’indagine sul “caporalato”. Il 26 maggio, invece, in aula ci saranno i tre braccianti romeni. Antonino Sciacca, in particolare, davanti al giudice del lavoro, avrebbe reso falsa testimonianza ridimensionando notevolmente i periodi di lavoro dichiarati dai suoi tre colleghi romeni. Allo scopo, quindi, secondo l’accusa, di favorire il datore di lavoro.