31/07/2021 06:00:00

Il Covid non va in ferie in Sicilia. Dati e ricoveri in aumento. L’isola teme la zona gialla

Dati in continua crescita, ricoveri in aumento. Il Covid non va per niente in ferie in Sicilia, e si teme un agosto con il fiato sospeso per l’aumento, inesorabile, dei contagi. Lo ha anticipato anche il presidente della Regione Nello Musumeci.


Allerta massima, quindi, soprattutto per quello che succede negli ospedali. Perchè la Sicilia è la regione con il tasso di occupazione ospedaliera più alto in Italia. Un elemento, assieme alla bassa percentuale di vaccinazioni, che rischia di far colorare l’isola, o alcuni suoi territori, di giallo.

"Ci muoviamo su due binari, come sempre. Da una parte l'opera di persuasione, che è incessante e non si è mai fermata, e dall'altra parte ci prepariamo al peggio: guai se pensassimo di farci cogliere impreparati". Così a Timeline, su Sky TG24, il presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci."I numeri - aggiunge il governatore - sono ancora dalla nostra parte, non presentano alcuna criticità”. Come l’aumento dei ricoveri.


L'andamento fa dunque supporre che la risalita continui anche ad agosto. "Siamo portati - prevede Musumeci - ad immaginare che nel mese di agosto questa tendenza non possa arrestarsi proprio perché gli assembramenti, i banchetti, il desiderio di volere stare insieme molte volte pone in secondo piano il rispetto delle regole. Quindi - chiosa il presidente della Regione - non siamo preoccupati, ma occupati ad evitare che debba accadere il peggio, e nel frattempo spieghiamo ai siciliani, ma anche ai turisti, e sono tanti per fortuna in questo momento in Sicilia, che per evitare il peggio ognuno deve fare la propria parte".

 

 

I dati siciliani
Sono 724 i nuovi casi di Covid19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia a fronte di 13.233 tamponi processati nell'isola. L'incidenza sale ancora fino quasi al 5,5%.
L'isola è terza per i nuovi contagi giornalieri in Italia dietro Veneto e Lazio.
Gli attuali positivi sono 9.945 con un aumento di altri 520 casi. I guariti sono 200 mentre nelle ultime 24 ore si registrano 4 nuove vittime esattamente come giovedì e il totale dei decessi sale a 6.043. Sul fronte ospedaliero sono adesso 298 i ricoverati, 2 in più rispetto a giovedì mentre in terapia intensiva adesso sono 30 i ricoverati, uno in più. Questi i dati dei contagi per provincia: Palermo 177, Messina 141, Catania 112, Agrigento 94, Caltanissetta 88, Trapani 73, Siracusa 29, Enna 10. Ragusa zero.

 

 

 


La situazione in provincia di Trapani
Continua a crescere il numero degli attuali positivi al Covid in provincia di Trapani.
E aumentano anche i ricoveri. Sono 547 le persone contagiate in provincia, di queste 14 (2 in più) si trovano ricoverate. La buona notizia è che non c'è nessun ricoverato in terapia intensiva e non si registrano decessi. Boom di casi a Mazara del Vallo, che conta più di 170 positivi, 25 in più in un solo giorno. Aumentano anche a Pantelleria, il focolaio fa registrare 86 positivi sull'isola. Stabile la situazione a Marsala, sono 81 i contagiati.
Tutti i dati nel dettaglio qui. 

 

 

Made with Flourish


Il Covid in Italia
Sono 6.619 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute forniti ieri sera. Giovedì erano stati 6.171.
Sono invece 18 le vittime in un giorno, mentre giovedì erano state 19.

Sono 247.486 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Il tasso di positività è del 2,67%, in leggero calo rispetto al 2,7% di giovedì.

Sono 201 i pazienti ricoverati in terapia intensiva con il Covid in Italia, 7 in più rispetto a giovedì nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 20. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.812, 82 in più.



Medicina e Chirurgia | 2021-09-22 15:09:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Quando rivolgersi ad un neurochirurgo?

La visita neurochirurgica è volta alla valutazione delle patologie a carico del sistema nervoso centrale (cervello e midollo spinale) e periferico (costituito da tutti gli altri elementi nervosi) o di disturbi che colpiscono la colonna...

  • Tp24 Tv
  • RMC101
  • Podcast
  • Inchieste
https://www.tp24.it/immagini_banner/1632320101-volkswagen-t-cross.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1631524102-settembre.jpg
https://www.tp24.it/immagini_banner/1631607232-glocalsud.gif
<