Quantcast
×
 
 
30/09/2021 18:30:00

La tragedia nella baraccopoli di Campobello. Forse causata da un rabbocco al gruppo elettrogeno

 Sembrerebbe di natura accidentale l'incendio divampato nella baraccopoli di migranti, che è costato la vita ad un giovane di 36 anni, proveniente dalla Guinea Bissau. E' emerso, questa mattina, alla Prefettura di Trapani, dove si è tenuta una riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza Pubblica dopo il rogo che ha devastato l’insediamento abusivo di lavoratori stagionali, di contrada Bresciana, a Castelvetrano. Da una prima verifica e dalle testimonianze raccolte sarebbe emerso che le fiamme sarebbero riconducibili all’azione di rabbocco di combustibile all’interno di un piccolo gruppo elettrogeno da parte degli stessi occupanti. La riunione, a Palazzo del Governo, è stata convocata per fare luce su quanto accaduto e valutare i riflessi per l’ordine e la sicurezza pubblica dal momento che i lavoratori, a causa dell’incendio, hanno perso documenti, effetti personali ed anche la soluzione abitativa che, per quanto precaria, costituiva comunque un riparo.

La Prefettura da qualche tempo segue costantemente , con tutte le Amministrazioni e gli Enti competenti, la problematica riguardante l’insediamento abusivo di cittadini stranieri, prevalentemente lavoratori stagionali presenti nella struttura dismessa da tempo comunemente denominata “cementificio” dove sono state allestite baracche precarie che accolgono centinaia di migranti, prevalentemente durante la stagione della campagna olivicola che interessa , oltre al Comune di Castelvetrano, anche il Comune di Campobello di Mazara. In particolare, la Prefettura ha già tenuto numerose riunioni con tutti gli interlocutori
istituzionali, tra cui l’assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del lavoro, Sindaci dei Comuni interessati, l’Asp di Trapani, la Cri, il comando provinciale dei vigili del fuoco, le Confederazioni sindacali, e, ovviamente, con la costante presenza delle forze dell’ordine.

Le iniziative promosse finora dalla Prefettura procedono in due direzioni. In primo luogo, grazie al supporto del Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione, è stata avviata con i sindaci la progettazione per la realizzazione di un campo attrezzato per l' accoglienza dei lavoratori stagionali, avvalendosi dei contributi finanziari erogati dal Dipartimento e appositamente destinati
al superamento delle situazioni di degrado dovute agli insediamenti abusivi di lavoratori stranieri. Tale progettazione è in corso di definizione, nell’ambito di una interlocuzione costante con tutti gli enti coinvolti. In secondo luogo , nelle more della realizzazione del citato progetto finanziato dal Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione, al fine di attuare una soluzione valida per
l’ imminente campagna olivicola che consenta di provvedere alle esigenze di accoglienza dei lavoratori stagionali, è stata avviata positivamente la possibilità di collocare, in prossimità dei luoghi interessati ed in tempi molto ristretti, un numero di moduli abitativi resi disponibili a titolo gratuito da UNHCR. Tale soluzione è stata condivisa con i Comuni di Castelvetrano e Campobello di Mazara e con l’Assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro Ufficio speciale immigrazione, che curerà la gestione del centro, e consentirà di ospitare in tempi molto contenuti circa 700-800 lavoratori.



Cronaca | 2024-05-22 11:55:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Trapani, vinti 12.500 euro al Lotto

Sicilia a segno con il Lotto. Nell’estrazione di martedì 21 maggio doppio premio anche in Sicilia, dove un fortunato giocatore di Trapani si porta a casa 12.500 euro, mentre un altro di Terrasini, in provincia di Palermo, vince 7.125...

Native | 2024-05-21 15:48:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Estate, arte e distillati agli Opifici Culturali Bianchi

Al via la stagione estiva e la Distilleria Bianchi, sul lungomare di Marsala, non si fa cogliere impreparata. Dopo il restauro dei Silos, che sono stati riconvertiti, mediante una ristrutturazione edilizia in spazi ricettivi, per ospitare turisti e...