Quantcast
×
 
 
06/11/2022 07:00:00

 Trapani. Bocciata la proposta di sanatoria dell’opposizione sulle occupazioni abusive di suolo pubblico

Le elezioni amministrative sono vicine e, come la storia insegna, aumentano strumentalizzazioni politiche su temi importanti, come le agevolazioni sull’occupazione di suolo pubblico, tese ad accaparrarsi consensi in campagna elettorale.
Per tutta l’estate, l’opposizione, puntando il dito contro la scelta di questa AC di concedere fino al 200% in più di suolo pubblico agli esercenti danneggiati dalla pandemia e dall’aumento dei costi, ha sollevato ed alimentato la sterile polemica dei “tavolini selvaggi” e la presunta assenza di controlli.

Primi tra tutti i consiglieri Lipari e Garuccio.

Oggi, a quanto pare, è cambiato l’interesse di costoro alla ricerca dei perduti consensi: una proposta, a firma del consigliere Lipari e sostenuta dai Consiglieri Garuccio, Cavallino, Ferrante, Gianformaggio, Grammatico, Mangano, Guaiana Giuseppe e La Barbera ricorda perfino la politica del favoritismo.

In piena campagna elettorale, il consigliere Lipari propone di rendere legittime tutte le azioni di coloro i quali (circa 100 esercenti!) durante l’estate sono stati sanzionati per aver violato i limiti dell’autorizzazione di suolo pubblico.
Tale vergognosa proposta è stata respinta nell’ultima seduta consiliare del 3 novembre poiché introduceva una norma che ‘sanava’ tutte le “violazioni commesse anteriormente all’entrata in vigore al presente articolo” oggetto della proposta di modifica da parte dell’opposizione, avallando il comportamento scorretto di chi non si è attenuto all’osservanza delle norme che riguardano anche il codice della strada mettendo in pericolo, in taluni casi, la sicurezza dei pedoni e dei clienti ed impedendo, addirittura, anche l’accesso di ambulanze.
I tanto attesi controlli richiesti da parte di coloro i quali adesso propongono questa sanatoria dal sapore clientelare, sono stati effettuati secondo le norme che gli stessi consiglieri avevano votato, salvo poi azzerare il tutto con la novellata norma in spregio alla legalità.

Noi abbiamo detto “NO” ad una proposta a dir poco furbesca perché riteniamo che, in questa Città, chi rispetta le regole non può passare per ‘poco intelligente’ pagando anche il prezzo della campagna elettorale di chi parla di legalità a fasi alterne.
Non possiamo permettere che il consigliere Lipari e gli altri consiglieri di opposizione chiedano a questa Amministrazione di “chiudere un occhio” innanzi all’occupazione abusiva di suolo pubblico da parte di taluni in danno alla sicurezza generale dei cittadini ed in beffa degli altri esercenti. Tali comportamenti, a maggior ragione da parte di chi ha giurato di servire la città nel rispetto delle leggi, rasentano anche l’interesse dell’Autorità Giudiziaria laddove si rivelasse anche una qualche commistione d’interessi perseguibile come reato.

Firmato:
Sindaco Giacomo Tranchida, consiglieri Daidone Salvatore, Genco Laura, Guaiana Enzo, Passalacqua Giulia, Patti Marzia, Peralta Giuseppe, Toscano Massimo, Tranchida Azzurra, Vassallo Santo, Virzì Giuseppe, assessori Abbruscato Vincenzo, Bongiovanni Fabio, D’Ali’ Rosalia, La Porta Giuseppe, Patti Andreana, Pellegrino Giuseppe, Romano Ninni, Vassallo Andrea.



EA2G | 2023-02-02 08:01:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Incentivi del PNRR a favore delle imprese turistiche

Dal primo marzo parte il nuovo incentivo per favorire la competitività delle imprese turistiche in un’ottica di digitalizzazione e sostenibilità ambientale. La misura ha una dotazione finanziaria di 1 miliardo e 380 milioni di...

https://www.tp24.it/immagini_banner/1673947509-qashqai-e-power.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1675248244-etta-focu.gif
<