Quantcast
×
 
 
12/06/2023 06:00:00

  Marsala, continuano (così così) i lavori per la pista ciclabile. E non si fermano le polemiche

 Continuano i lavori per la pista ciclabile nel centro di Marsala. E non si fermano le polemiche.

La ditta incaricata continua a tracciare il percorso della pista ciclabile sul lungomare, siamo già arrivati al porticciolo turistico con la scarificazione della porzione della sede stradale che dovrà essere poi asfaltata.

I lavori procedono, quindi, nonostante le polemiche. E procedono, c’è da dire, non nel migliore dei modi. Perchè al di là delle criticità del progetto che l’amministrazione Grillo non ha saputo risolvere in due anni e mezzo, pur essendo note, ci sono già alcuni pasticci nell’esecuzione delle opere.
Le foto che riportiamo  infatti si riferiscono alla zona del lungomare già asfaltata, nei pressi del monumento ai Mille, per la pista ciclabile. Ebbene, gli operai non hanno tenuto conto delle caditoie che sono state in parte coperte dal bitume. E l’impressione è che non ci sia un controllo puntuale sui lavori.

 

Così come non c’è attenzione sull’altra pista, quella già realizzata alla Spagnola che non è mai stata collaudata e che ha già bisogno di manutenzione, dai cordoli saltati all’asfalto lesionato.

 

Dicevamo che sono parecchie le polemiche sul progetto, alle quali l’amministrazione Grillo ha dato timide risposte.
L’ultima critica è stata sollevata dalla Cisl, che sottolinea il danno economico che potrebbero subire le attività commerciali lungo il tracciato della pista.
“Si è pensato al danno economico, se non alla chiusura, cui andranno incontro alcuni esercizi commerciali e di ristorazione che ricadono nella fascia litorale della città?” - scrive Chirco. “A lavori in corso, procedono paralleli criticità e malumori relativi alla sparizione di alcune aree a parcheggio, all’aumento dei sensi unici conseguenti alla riduzione delle carreggiate, con probabili intasamenti nelle ore di apertura e chiusura delle scuole".
"Il susseguirsi di strade laterali, con annessi incroci, non agevolerà di sicuro la circolazione autoveicolare ed emergenziale. La difesa ambientale, con il recupero di territorio degradato, include anche l’uso di piste ciclabili, purché sia compatibile con spazi di agibilità non casuali né disorganici. Tanto è vero che il progetto iniziale à stato modificato dallo stesso gruppo tecnico-urbanistico”. Cosi conclude “chiediamo dunque al sindaco come intende sciogliere i nodi della questione. I cittadini memori degli esiti pasticciati, quanto inutili, della pista ciclabile nello Stagnone, non meritano risultati ancora più deludenti”.

Nei giorni scorsi, intanto, il sindaco ha presentato il progetto per la riqualificazione di via Verdi, dove passerà anche la pista ciclabile. Grillo ha anche annunciato che a Marsala sarà operativo un servizio di “Bike Sharing” con l’utilizzo di 30 biciclette a pedalata assistita che verranno posizionate in luoghi strategici del territorio.
 



Cittadinanza | 2024-04-16 06:00:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Così Trapani può essere salvata dalle alluvioni

Quando piove, Trapani si allaga. La frase che accompagna ogni scroscio di pioggia in città potrebbe scomparire. Basterebbe realizzare il canale di gronda a San Giovannello, in modo da convogliarvi le acque piovane che arrivano da Erice,...