15/11/2010 21:00:00

Consiglio provinciale straordinario sulla sanità, assenti gli interlocutori istituzionali. Seduta sciolta per protesta

biasima tali comportamenti e decide, per protesta, di abbandonare i lavori d’aula, rinunciando al gettone di presenza spettante ai Consiglieri che si riservano di formalizzare tale rinuncia presso il competente ufficio.

Questo il testuale contenuto del documento di censura che il Consiglio Provinciale di Trapani ha approvato oggi pomeriggio, alla unanimità dei presenti, sciogliendo anzitempo la propria seduta straordinaria ed aperta, convocata per dibattere i problemi della sanità, in segno di protesta contro la nuova totale assenza dei più diretti interlocutori istituzionali: l’Assessore Regionale alla Sanità, Massimo Russo, il Direttore Generale dell’ASP di Trapani, Fabrizio de Nicola (anche se quest’ultimo ha inviato un fax di giustificazione), nonché i Parlamentari nazionali e regionali eletti in provincia di Trapani.

La decisione del Consiglio Provinciale, che costituisce un fatto certamente eclatante e mai avvenuto prima, ha preso le mosse, subito dopo la relazione introduttiva svolta dal Presidente Peppe Poma, da una proposta avanzata per primo dal Consigliere Edoardo Alagna (PD) e che, dopo la lettura di un documento sui principali nodi della sanità provinciale predisposto e sottoscritto dalla competente Commissione presieduta da Antonella Pollina (PDL), è stata via via ribadita da tutti gli intervenuti: la stessa Pollina (che ha aggiunto la proposta di rinunciare al gettone di presenza), Giovanni Palermo (PD), Enzo Chiofalo e Pietro Pellerito (Alleanza per la Sicilia), Paolo Ruggieri (PDL – che ha anche redatto e presentato la bozza del suddetto documento di censura sottoscritto da tutti i capigruppo e da altri Consiglieri e poi approvato alla unanimità), Santo Sacco (PDL) e Giuseppe Peraino (Alleanza per la Sicilia). L’iniziativa è stata condivisa anche dal Sindaco di Marsala, Renzo Carini, presente in aula così come il Sindaco di Castelvetrano, Gianni Pompeo.

Si ricorda che il Consiglio Provinciale di Trapani tornerà a riunirsi mercoledì 17 in prosecuzione della sessione ordinaria, mentre per lunedì 22 novembre è stata convocata una nuova seduta straordinaria e aperta sul tema: “Ato Belice Ambiente TP2 – Realtà e Prospettive”. A quest’ultima riunione sono stati invitati a partecipare i Sindaci dei Comuni soci ed il Presidente dell’ATO in questione, il Presidente dell’Assemblea di Coordinamento Intercomunale, il Presidente dell’Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque, il Direttore dell’Osservatorio sui Rifiuti, i Segretari delle Organizzazioni Sindacali, il Presidente del Comitato Mosaico Ambiente nonché gli Organi di Stampa e d’Informazione.