30/01/2013 05:06:47

La stampa americana esalta Elena Ferrante

 Non possiamo che esserne felici e condividere questa gioia con voi che per primi avete riconosciuto la straordinaria qualità della voce di questa autrice, e che negli anni l’avete seguita con passione e attenzione sempre crescente.

Ammirazione, stupore e incredulità destò nel 1991 l’uscita dell’Amore molesto. Molti all’epoca ritennero che L’amore molesto fosse nato da un lampo di genio irripetibile. Invece undici anni dopo uscì I giorni dell’abbandono e poi nel 2003 La frantumaglia, e nel 2006 un terzo romanzo, La figlia oscura, seguito dal racconto illustrato La spiaggia di notte. Infine nel 2011 L’amica geniale, e pochi mesi fa il secondo capitolo di questa saga straordinaria, Storia del nuovo cognome.

Libro dopo libro, Elena Ferrante si è rivelata come una delle più grandi scrittrici italiane, e non solo. Alla critica del nostro paese che l’ha seguita e apprezzata in tutti questi anni, si uniscono oggi le voci dei più autorevoli critici internazionali, fra cui James Wood del New Yorker, Susanna Sonnenberg del San Francisco Chronicle, Eugenia Williamson del Boston Globe e tanti altri. In allegato trovate le traduzioni di alcune di queste voci, qui invece la rassegna completa della stampa angolofona: http://www.europaeditions.com/reviews.php?Id=220.