08/05/2014 16:35:00

Tornano in carcere Giovanni Filardo, il cugino di Matteo Messina Denaro, e Aldo Licata

 La Cassazione ha annullato la scarcerazione di Giovanni Filardo, imprenditore trapanese cugino del boss Matteo Messina Denaro, e della moglie Maria Barresi arrestati a dicembre nel blitz che ha portato in cella i fedelissimi del capomafia latitante tra cui la sorella Patrizia. Accusati di intestazione fittizia di beni, finirono in carcere con le figlie. Ma per il tribunale il reato non sarebbe configurabile tra familiari. Diverso il giudizio della Cassazione che, accogliendo il ricorso del pm Paolo Guido, ha annullato la scarcerazione per i due coniugi - per le figlie non c'è stata impugnazione della Procura - e rinviato di nuovo al Riesame.

Con lo stesso provvedimento è stata annullata la scarcerazione di Aldo Licata, fratello dell'ex assessore provinciale Doriana, con la quale ha fondato il Movimento Onda Nuova. Nell'ambito delle indagini dell'operazione Eden Licata è accusato di aver contattato la famiglia mafiosa di Campobello di Mazara per fare votare la sorella in occasione delle ultime regionali dell'Ottobre 2012. Fatica vana, Doriana Licata non fu eletta.