30/10/2015 06:30:00

Canone Rai. La mappa dell'evasione in provincia di Trapani. Campobello maglia nera

 Il canone Rai nella bolletta dell’energia elettrica. E’ la novità decisa dal Governo Renzi nella legge di stabilità che verrà discussa in Senato e Camera. Una novità contestata, che secondo i piani del governo dovrebbe colpire l’alta evasione del canone e recuperare le tasse non pagate. L’indicazione è quella di ridurre il canone da 113 a 100 euro, ma introducendolo nella bolletta dell’energia elettrica per tutte le utenze. L’evasione recuperata, però, non andrà a finanziare la Rai - come prevede la tassa di scopo - ma secondo il piano predisposto dal ministro Padoan dovrà servire ad abbattere la pressione fiscale.
Il canone Rai in bolletta non piace a molti, anche perchè va contro lo scopo della stessa tassa che è rivolta a chi è in possesso di un apparecchio televisivo.
Ma quanti sono gli evasori del canone Rai in Italia, nel Mezzogiorno e in Provinci di Trapani?
La società di comunicazione di dati Twig (www.twig.pro), specializzata in data mining, cioè reperimento di dati, e data visualization, ha preso in mano il report sull'evasione allegato all'ultimo bilancio della tivù pubblica e ne ha ricavato una mappa interattiva. E’ la mappa dell’evasione del canone Rai in Italia. Cominciamo col dire che in Italia il 30,4% delle famiglie nel 2014 non ha pagato il canone Rai. Nel Mezzogiorno si supera la media nazionale con il 37%. In Sicilia 4 famiglie su dieci non pagano il canone.
In provincia di Trapani, quali sono i comuni che evadono di più?
La città che evade di più il canone Rai è Campobello di Mazara: nel 2014 il 47,66% delle famiglie non ha pagato l'obolo, quasi la metà. La città con meno evasione è invece Marsala: Non paga il canone Rai il 16,9% delle famiglie marsalesi.
A Trapani l'evasione arriva al 31,93%. Mazara 29,56%. Castelvetano 37,87%. Alcamo 33,71%. Salemi 25,94%. Castellammare del Golfo 38.19%. San Vito lo Capo 39,92%. Custonaci 33,04%. Valderice 29,17%. Erice 29,98%. Buseto Palizzolo 29,68%. Paceco 24,43%. Petrosino 34,03%. Partanna 32,55%. Santa Ninfa 28,44%. Salaparuta 35,35%. Poggioreale 30,19%. Gibellina 27,88%. Calatafimi Segesta 33,37%. Vita 20,56%. Favignana 40,04%. Pantelleria 38,88%.
In Sicilia poi, la città che nel 2014 ha evaso di più il canone Rai è Fondachelli Fantina, paese di mille e più anime in provincia di Messina. Qui l’evasione del canone arriva all’80,60%.
Negli altri capoluoghi di provincia: Palermo 57,78%, Catania 58,89%, Messina 36,17%, Enna 30,86%, Agrigento 35,63%, Ragusa 35,14%, Siracusa 36,61%, Caltanissetta 39,18%.