21/12/2015 10:13:00

Marsala, quelli che sparano ai cani. Storia del piccolo Carletto, che rimarrà paralizzato

A Marsala le armi non si usano solo per fare rapine. C'è chi li usa anche per sparare ai cani. 

E' successo al piccolo Carletto, un cagnolino che bazzica nella zona di via Trapani, sabato 12 dicembre. Uno spirito libero, conosciuto e voluto bene da tutti. Come al solito Carletto stava facendo una passeggiata. Ad un certo punto gli abitanti della zona sentono uno sparo. Il cane era stato ferito da un colpo d'arma da fuoco, aveva una forte emorragia interna e non poteva muovere le zampette. Carletto è stato portato dal veterinario, che dopo una radiografia ha individuato una pallottola conficcata nel canale del midollo osseo. Il medico veterinario ha tentanto di estrarre la pallottola con un intervento d'urgenza molto difficile, intervento non riuscito. Carletto si è salvato, è vivo, ma è probabile che rimarrà con una paralisi alle zampe posteriori. 

Un episodio ignobile, quello capitato al piccolo Carletto. Un cane che andava all'avventura, che non rifiuta mai la carezza di un bambino. Ora gli sarà impossibile tornare a correre e giocare.