08/07/2016 22:00:00

Spettacoli, l’Orchestra Sinfonica Siciliana incanta il “Calatafimi Segesta Festival"

Una serata magica quella regalata dall’Orchestra Sinfonica Siciliana - location il Teatro Antico di Segesta – una serata che rientra nel Cartellone del “Calatafimi Segesta Festival – Dionisiache 2016”. Gli spettatori, per la maggior parte stranieri che mai avevano visto una orchestra all’interno di un Teatro Antico, hanno potuto godere appieno dell’atmosfera creata dai cinquanta Maestri dell’Orchestra - diretti da Roberto Polastri. Spettatori rapiti dalla voce suadente del Soprano Anna Maria Sarra e condotti per mano attraverso le voci del grande attore Andrea Tidona e Carla Cassola; corifee, Silvia Galatolo e Antonella Infantino; in quella Sicilia raccontata al mondo da un grande viaggiatore – Wolfgang Goethe. Un divertimento musicale quello messo in scena ideato appositamente per una rappresentazione da svolgersi nel Teatro di Segesta (drammaturgia di Giovanni Mazzara) e ispirato a Wolfgang Goethe, Bernard Berenson e Lawrence Durrel, viaggiatori in Sicilia. Personalità artistiche vissute in epoche diverse ma tutte accomunate dall’idea tracciata da Goethe – “Senza vedere la Sicilia non ci si può fare un’idea dell’Italia. È in Sicilia che si trova la chiave di tutto”. Per oltre un’ora ad occhi chiusi ascoltando Beethoven, Mendelssohn, Rossini e Tagliavia, lo spettatore è stato così condotto in un viaggio affascinante in una Sicilia ormai lontana, immergendosi in quell’atmosfera vissuta da questi viaggiatori del passato. Un viaggio, che così come accadde a Goethe, - è divenuto viaggio iniziatico per la comprensione empatica dell’architettura greca (Segesta, Selinunte) perfettamente inquadrata e goduta all’interno della rigogliosa natura sicula-. Filo conduttore della serata la sinfonia di Mendelsson-Bartholdy (anche lui viaggiatore in Italia) insieme all’Ouverture che Beethoven scrisse per le musiche di scena dell’Egmont di Goethe. E a chiudere la serata, ancora una volta, la splendida voce del Soprano Anna Maria Sarra che ha interpretato in modo magistrale “La Danza” da Soirees musicales- di Gioacchino Rossini. 

Gli spettacolo continua domani sera al Teatro Antico – 9 luglio, ore 19.15 con il concerto del Conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo - direttao da Giuseppe Palma con la fisarmonicista Carmela Stefano e il soprano Federica Neglia. Musiche scritte o arrangiate da Gaetano Randazzo (Film scoring: La musica del grande cinema italiano) insieme a classici come G. Bizet e compositori di oggi, K. Badelt e P. Geiss

Questo il programma: Bizet  Carmen I -II overture  (8min.) P. Geiss   Sir Patrick ( 5 m)- G.Randazzo  Pink song  ( 7 m) - K. Baldet  Pirati dei Caraibi  ( 5 m) G.Randazzo Film Scoring  (25 m) e domenica - 10 luglio a Calatafimi Segesta a partire dalle 21.00 - si potrà fare un tuffo nel passato con il GATTOPARDO Promenade. Con la Compagnia Nazionale di Danza Storica“Harmonia Suave”  diretta da Carla Favata. Inizio percorso: Largo Duca degli Abruzzi (Acquanova); a seguire:corso Garibaldi,via Mazzini, piazza Plebiscito; termine percorso:piazza Cangemi. Una settantina i partecipanti che sfileranno in costume dell'epoca.