04/08/2018 19:10:00

Il Gruppo Folklorico “Marsala Antica” al 20° Cosmopolis per rappresentare l’Italia

Da trentasette anni il Gruppo Folklorico "Marsala Antica" ha preso l'abitudine di mettere una bandierina sull'enorme planisfero che campeggia sulla parete della sua sede per indicare le varie tappe di un suo personale cammino di divulgazione delle nostre tradizioni nei più disparati Paesi del mondo.

Dall'Argentina al Perù passando per Shanghai e raggiungendo la lontanissima Nuova Zelanda questo ininterrotto annuale impegno ha toccato, quest'anno, la Grecia raggiungendo Kavala, rinomato centro turistico ellenico, dove si sono dati appuntamento i membri del CIOFF ( International Council of Organizations of Folklore Festivals and Folk Arts) per dare vita al 20° COSMOPOLIS Festival internazionale delle Tradizioni popolari.

Con l'Italia, rappresentata dal Gruppo marsalese, hanno sfilato: Costa Rica, Spagna, Russia, Argentina, India, Romania e Creta che ha fatto gli onori di casa.

Provenendo la Grecia dalla pesante situazione economica che l'ha vista protagonista delle cronache finanziarie degli ultimi anni, al momento di imbarcarsi le aspettative dei componenti il Gruppo erano non certo rosee. Ci si aspettava un paese dove la gente apparisse povera e le città sporche, caotiche e depresse e, invece: Sorpresa!!
Kavala si è presentata come una città piena di gente in giro a tutte le ore, mezzi pubblici di superficie nuovi e veloci, strade e marciapiedi senza buche, musei splendidi ed efficienti anche dal punto di vista della comunicazione - con scolaresche di tutte le età in visita, mercato vivacissimo, una vastissima zona pedonale con negozi aperti e pieni di merci. Ed ancora spiagge attrezzatissime e stracolme di gente che, la sera, si riversava per le strade riempiendo ristoranti e locali pubblici che nulla avevano da invidiare alle più rinomate capitali del mondo.

Il tutto condito, ovviamente, da innumerevoli testimonianze archeologiche a partire dal bellissimo sito di Filippi(patrimonio UNESCO) molto interessante e ben curato con uno splendido anfiteatro e, intorno, un bellissimo paesaggio. Degno di nota il bel castello, costruito nel 1500 dai Bizantini, che sovrasta la città e ai cui piedi si è svolta la kermesse.
Mozzafiato, infine, l'escursione al monte Pangeo che fu un ricchissimo giacimento aurifero da dove Alessandro il Macedone estrasse l'oro per il conio delle monete con la sua effigie (vedi foto con magliette sponsorizzata Vodafone).

Ennesima positiva esperienza, dunque, questa del Gruppo di Marsala che, ricevuto dalle autorità locali, ha avuto modo di illustrare le bellezze della nostra città nonchè di presentare il prodotto principe delle nostre terre donando loro una bottiglia di "Marsala Vergine" offerto personalmente dal Sindaco Di Girolamo.
I giornali locali hanno particolarmente enfatizzato le diverse esibizioni del Gruppo ma quello che è stato il coronamento delle tante fatiche che la compagine marsalese ha profuso nel corso degli ultimi decenni è stato il commento dei presentatori ufficiali che non hanno disdegnato di menzionare la particolarità dello spaccato di vita locale mostrato dai nostri ragazzi presentandolo a più riprese come un vero e proprio musical e non come un semplice spettacolo folklorico.
Ed il prossimo anno?
Vedremo! La bandierina è già pronta!