23/10/2018 20:47:00

Il 30 Ottobre si aprono le buste per la gara dell'aeroporto di Birgi

Il Comune di Marsala – capofila della Coalizione (che comprende Alcamo, Buseto Palizzolo, Calatafimi Segesta, Campobello, Castellammare, Custonaci, Favignana, Paceco, Salemi e Valderice) che ha sottoscritto l'Accordo di Collaborazione per il rilancio della Stazione Aeroportuale “V. Florio” - comunica che è stato avviato l'iter per l'assegnazione delle tratte alle due Compagnie aeree che hanno presentato offerte, Alitalia e Blue Air. In pratica, la Commissione nominata dalla CUC Trinacria Sud (Comiso) ha fissato per il prossimo 30 ottobre la riunione per l'apertura delle buste contenenti le offerte dei due vettori e la conseguente aggiudicazione. “Di sicuro , sottolinea il sindaco Alberto Di Girolamo, la prossima settimana conosceremo a quali delle 25 tratte sono interessate Alitali e Blue Air“ . Il bando, che si avvale di un finanziamento della Regione Siciliana - Assessorato al Turismo per quasi 14 milioni di euro, comprendeva tratte con collegamenti nazionali (verso le regioni Sardegna, Lazio, Umbria, Marche, Emilia Romagna, Piemonte, Liguria, Lombardia, Toscana, Lazio, Veneto e Friuli Venezia-Giulia) e internazionali (Francia, Polonia, Belgio, Germania, Malta, Olanda, Slovacchia, Spagna, Repubblica Ceca, Regno Unito e Scandinavia).

Come ha scritto oggi Tp24.it potrebbe esserci un terzo bando per i collegamenti verso l'aeroporto di Trapani-Brigi e Comiso nel caso in cui le offerte arrivate da Alitalia e Blue Air non dovessero riguardare tutti i 25 lotti messi in gara, ma solamente quelli che già vengono utilizzati dalle due compagnie. Tra una settimana circa dovrebbe arrivare l'ufficializzazione dopo che la commissione della Cuc (la centrale unica di committenza) di Comiso aprirà e valuterà le offerte arrivate per la promozione e l'incremento delle presenze turistiche a Trapani e nel ragusano.

Il bando è stato cofinanziato dalla Regione Sicilia e vale circa 11 milioni di Euro per 25 destinazioni o aree geografiche di interesse con le quali collegare l'aeroporto di Trapani e di Comiso, suddivise in 14 località italiane e 11 internazionali. L'unico modo questo per "aggirare" le osservazioni del Tar che bocciò il primo bando vinto da Ryanair dopo il ricorso presentato da Alitalia, ma questa volta la grande assente è stata proprio la compagnia low-cost irlandese.

Il rischio che rimangano delle tratte scoperte lasciando immutata la situazione nei due aeroporti è elevato, e la pubblicazione di un terzo bando nelle speranze delle società di gestione servirebbe per attrae nuovamente Ryanair. Rimane difficile immaginare sia che non ci sarebbero nuovi ricorsi da parte di Blue Air e Alitalia sia che la low-cost irlandese presenterà una nuova offerta, e forse è tempo che venga trovata una soluzione alternativa per il futuro dei due scali.

 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1596818921-t-cross-ago.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596638168-aeroporto-palermo-punta-raisi.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596438976-saldi-estivi-50.gif